menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Coronavirus in Trentino, cresce ancora il 'focolaio della carne'

Si registrano +33 casi, tra cui 8 minori

Si allargano ancora i focolai di coronavirus in Trentino registrati a partire dai giorni scorsi dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari. Le ricerche epidemiologiche, che hanno visto testare familiari dei lavoratori risultati positivi ai primi test, hanno accertato altri contagi.

Domenica 6 settembre sono +33 i casi nella provincia, di cui 25 legati alle attività di lavorazione della carne da dove si è sviluppato il primo focolaio. Dei nuovi contagi connessi all'industria della carne, solo un terzo riguarda i dipendenti: gli altri due terzi sono invece riferiti ai loro familiari. 

Il numero totale di contagi legati a questo focolaio sale dunque a 163. Al di là dell'alto numero di persone positive, a preoccupare Apss è anche la presenza fra i positivi sia di minori sia di persone che hanno oltre 70 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento