rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Riva del Garda

Treno Rovereto-Riva: al via lo studio di fattibilità. Fugatti: "Eviteremo gli errori del passato"

In treno da Rovereto al Garda: era così fino al 1936, poi il progetto venne ripensato a fine anni '90 e ora la Giunta Fugatti riparte dagli studi per Metroland

Studio di fattibilità per la ferrovia Rovereto-Riva: dopo più di un secolo si torna ad ipotizzare un collegamento ferroviario, come ai tempi degli Asburgo, tra la Valle dell'Adige ed il Garda trentino. La Provincia ha firmato un accordo con Rfi per uno studio che terrà conto degli aspetti tecnici ed economici. Il costo dello studio, che dovrà portare a risultati in nove mesi, è di 35.000 euro. C'è da dire che studi di questo tipo vennero già fatti ai tempi del progetto Metroland dell'amministrazione, di centrosinistra, di Lorenzo Dellai. E' proprio da questi studi che prenderà le mosse il nuovo progetto.

Maurizio Fugatti, attuale governatore del Trentino con una Giunta di colore politico opposto, si accosta al progetto con non poche diffidenze, visto che in passato il suo partito sia in Veneto che in Trentino aveva sempre sostenuto l'alternativa del Tunnel del Baldo. “Vogliamo evitare gli errori del passato - ha detto - senza però rinunciare ad immaginare soluzioni anche alternative al traffico su gomma per risolvere il problema della mobilità lungo un asse stradale densamente trafficato".

"Abbiamo pertanto deciso di affidare a RFI, senz’altro il soggetto più titolato, l’incarico di predisporre lo studio circa la fattibilità dell’opera: definire il possibile tracciato, scelto tra diverse alternative, le politiche trasportistiche implicate, il modello di esercizio sulla base delle analisi della domanda, le linee-guida progettuali per focalizzare gli interventi e definire l’eventuale impegno economico” ha aggiunto il presidente. Insomma, ancora una volta la decisione passa da Rete Ferroviaria Italiana, società dello Stato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno Rovereto-Riva: al via lo studio di fattibilità. Fugatti: "Eviteremo gli errori del passato"

TrentoToday è in caricamento