rotate-mobile
Attualità

In valle dei Laghi torna Confluenze festival

Al via dal 16 al 21 agosto la seconda edizione della kermesse dedicata al turismo sostenibile

Dal 16 al 21 agosto torna in valle dei Laghi la seconda edizione del festival Confluenze, la kermesse dedicata al turismo sostenibile e responsabile.

A metà strada tra il lago di Garda e la città di Trento, la valle dei Laghi ospiterà un ricco programma di eventi: dalle escursioni guidate con visite alle cantine locali fino agli eventi culturali.

Il festival, ideato da Cinzia Zandonai, è promosso dal Biodistretto della valle dei Laghi, associazione nata nel 2014 per volontà di alcune aziende biologiche della valle. L’obiettivo è promuovere un nuovo modello culturale, un patto green tra gli attori del territorio nella gestione sostenibile delle risorse e nel rispetto della filosofia del turismo consapevole e responsabile.

“L’obiettivo - spiega Zandonai - è avvicinare un pubblico variegato, di tutte le età, e valorizzare al meglio un territorio che deve diventare sempre più consapevole e allo stesso tempo responsabile del proprio valore”.

Cosa prevede il programma

Venerdì 19 agosto castel Madruzzo riaprirà il proprio parco al pubblico dopo 15 anni di chiusura e ospiterà lo spettacolo di teatro/danza “Vellus” a cura della ompagnia Clochart.

Sabato 20 e domenica 21 agosto si potrà partecipare a due appuntamenti nei boschi di Lagolo che si concluderanno un brunch sulle rive dell’omonimo lago. Sempre nella giornata di domenica sarà castel Toblino ad aprire le proprie cantine e scuderie per visite guidate, mentre nel parco si terrà il concerto di Greta Marcolongo&co.

All’alba di sabato, presso malga Roncher, ci sarà il concerto di “Itinerari trio” (sassofono, contrabbasso e bercandeon), assieme a una colazione tipica in malga. Alle 17 poi, alla cantina Pisoni, ci sarà il ritiro del cestino da picnic e la partenza per uno spettacolo itinerante tra i filari, con attrici che regaleranno aneddoti divertenti sul mondo del vino e un enologo che nelle varie tappe condurrà la degustazione dei vini abbinati a prodotti locali.

Ancora domenica 21 agosto sarà possibile visitare la centrale di Santa Massenza grazie alla collaborazione con Hydro Dolomiti energia e assistere al dialogo con Luigi Nacci, della Compagnia dei cammini, che racconterà la sua esperienza di camminatore e fondatore dell’associazione “Il movimento lento” che promuove la cultura della lentezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In valle dei Laghi torna Confluenze festival

TrentoToday è in caricamento