Attualità

Valle del Chiese, comandante Bertuzzi Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italia

Il comandante della polizia Locale ha condiviso questo importante riconsocimento con u suoi agenti: «Quest'onorificenza è quindi il frutto dell’impegno collettivo profuso in questo difficile periodo»

Il comandante della Polizia Locale Stefano Bertuzzi

Un importante riconoscimento è arrivato al comando di Polizia Locale "Valle del Chiese". Il comandante Stefano Bertuzzi è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italia. Il riconoscimento è stato concesso dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con proprio decreto lo scorso 27 dicembre in occasione della ricorrenza della promulgazione della Costituzione, una delle due date, insieme alla ricorrenza della fondazione della Repubblica del 2 giugno, in cui ha luogo la concessione, eccezion fatta per quelle motu proprio, quelle legate alla cessazione dal servizio dei pubblici dipendenti e quelle accordate a stranieri che possono avvenire in qualunque data. «Quest'onorificenza» sostiene il comandante Bertuzzi «è quindi il frutto dell’impegno collettivo profuso in questo difficile periodo».

Il comandante Bertuzzi ha alle spalle una carriera ormai ventennale nelle fila della Polizia Locale, iniziata proprio a Malcesine nel 1996 come agente e passata poi per Negrar e Moena  prima del ritorno nel paese d’infanzia Condino dove ha frequentato le scuole elementari. Ora per lui sono arrivate le insegne verdi e rosse. I sindaci della Valle del Chiese lo hanno infatti segnalato per l’impegno profuso in favore della collettività nella prima fase emergenziale sanitaria Covid-19 poiché egli si è personalmente prodigato, oltre i normali compiti di istituto e ben oltre le mere funzioni attribuitegli dal ruolo, al fine di risolvere le numerose problematiche incontrate dalle amministrazioni comunali.

Apprezzato, tra le altre cose, anche per l'interpretazione dei provvedimenti normativi alla loro applicazione, dal coordinamento operativo degli agenti (anche loro encomiabili per il servizio reso) sul territorio di competenza alla gestione dei controlli delle persone in quarantena e delle zone a controllo rafforzato. «È sempre stato disponibile a rispondere in qualunque momento alle richieste dei sindaci occupandosi direttamente di molte questioni ha contributo al superamento della difficile fase emergenziale» si legge in una nota.

Essere nominato Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica «è un grandissimo onore che però devo condividere con tutti gli appartenenti al corpo di polizia locale della Valle del Chiese» afferma il comandante Bertuzzi. «In questi ultimi mesi  le donne e gli uomini della polizia locale di ogni comune della nostra provincia hanno dimostrato un impegno straordinario che è andato ben oltre il dovere istituzionale collaborando con gli organi comunali, provinciali e dello stato in occasione  dell’emergenza  epidemiologica  SARS-CoV-2, definita dall'Oms pandemia mondiale».

È per tutti, ancora oggi, sicuramente un momento delicato, dove le esigenze e le richieste sono aumentate. «Mai come in questo periodo sono giunte ai nostri comandi attestazione di stima che le donne e gli uomini della polizia locale non si sono limitati solo a far rispettare le leggi dello Stato e le ordinanze emanate dalla provincia autonoma di Trento» sottolinea il comandante Bertuzzi, «ma si sono prodigati per dare le risposte cercate dai cittadini prodigandosi per risolvere le problematiche di coloro che si trovavano in difficoltà. Alcuni comandi hanno altresì dovuto combattere direttamente con il virus che ha colpito alcuni appartenenti ai corpi di polizia locale costringendo una profonda riorganizzazione del servizio e degli orari con una abnegazione ed uno spirito di servizio che meritano il giusto riconoscimento».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle del Chiese, comandante Bertuzzi Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italia

TrentoToday è in caricamento