rotate-mobile
Cambiamento climatico

"Per la Giunta Fugatti l'emergenza climatica non è un'urgenza"

Zanella (Futura) accusa: "Bocciato il nostro ordine del giorno per accelerare sulle azioni contro il cambiamento climatico"

"I dati sono allarmanti: ghiacciai che crollano, siccità e innalzamento delle temperature. Situazioni sotto gli occhi di tutti e tutte ma, a quanto pare, non di quelli della Giunta provinciale guidata da Maurizio Fugatti". L'accusa è del consigliere provinciale di Futura Paolo Zanella che aveva proposto un ordine del giorno per chiedere di accelerare sulle azioni di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. Ma la maggioranza di centrodestra a guida leghista ha deciso di bocciare la proposta.

"Nel documento - spiega Zanella - si chiedeva, tra le altre cose, di dichiarare lo stato di emergenza climatica e ambientale per il territorio della Provincia autonoma di Trento, riconoscendo la gravità degli effetti ambientali e socio-economici determinati dal riscaldamento globale e la necessità di reagire nell’immediato con azioni urgenti di mitigazione e adattamento. Non si capisce come mai ci sia questa ottusa e pericolosa presa di posizione da parte del centrodestra".

"Rimane il fatto che - conclude il consigliere di minoranza - se non investiamo e acceleriamo in politiche che contrastino seriamente ed efficacemente i cambiamenti climatici, sarà anche sempre più costoso e grave affrontare le conseguenze. Dobbiamo essere tutti responsabili. Peccato non lo sia chi sta governando il nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Per la Giunta Fugatti l'emergenza climatica non è un'urgenza"

TrentoToday è in caricamento