Attualità

Progetti educativi e ricreativi finanziati dalla Fondazione Crosina Sartori Cloch

Per le attività del periodo scolastico, per informarsi e presentare domanda, c’è tempo fino al 5 ottobre e la cifra dedicata è di 80mila euro

La Fondazione Crosina Sartori Cloch Apsp di Trento, anche nel 2021, ha sostenuto enti, associazioni e cooperative che nel periodo estivo organizzano attività educative e ricreative rivolte a minori che vivono situazioni di difficoltà e svantaggio economico e familiare. Sono tutte iniziative programmate per il periodo compreso tra il primo giugno e il 12 settembre, per le quali sono stati stanziati oltre 40mila euro. Un analogo bando è proposto per le attività che saranno realizzate nel periodo scolastico: per informarsi e presentare domanda c’è tempo fino al 5 ottobre e la cifra stanziata, in questo caso, è di 80mila euro.

Come per il bando estivo, anche per quello del periodo scolastico potranno partecipare le associazioni, le cooperative, le onlus, le imprese sociali e, in generale, tutti gli enti appartenenti al terzo settore. Sono esclusi gli enti pubblici e le società private con scopo di lucro.

Le attività

I 12 progetti finanziati per l’estate in corso sono:

  • Arca di Noè Onlus, progetto “Muoviamoci insieme” (4.432,00);
  • Gsd Cristo Re Calcio, progetto “Le giornate del calcio 2021” (2.072,00);
  • Sport Senza Frontiere Trentino Aps, progetto “Racchette, palline e un’estate assieme” (4.500,00);
  • Ad Arcobaleno Basket, progetto “Più sport per tutti in movimento” (7.070,00);
  • Asd Sportivando, progetto “Colonie estive” (7.046,00); 6) Ad Pallacanestro Villazzano, progetto “Il basket uno sport per amico” (2.400,00);
  • La Coccinella cooperativa sociale onlus, progetto “Muse Camp 2021” (1.700,00);
  • La Coccinella cooperativa sociale onlus, progetto “Artestate” (1.600,00);
  • La Coccinella cooperativa sociale onlus, progetto “Estate in Bondone” (1.800,00);
  • La Coccinella cooperativa sociale onlus, progetto “Giocanatura tra sport e avventura” (2.500,00);
  • Us Ravinense Asd, progetto “Un’estate al campo!” (4.700,00);
  • Associazione Trefontane Aps, progetto “Giocaestate” (600,00) - Totale erogabile: 40.420,00 Euro.

"Contribuire allo svolgimento di attività a favore dei minori è un impegno prioritario per Fondazione - afferma la presidente Debora Vichi -, rappresentato in modo chiaro all’interno del nostro statuto e particolarmente sentito da tutto il consiglio di amministrazione in questo periodo di emergenza sanitaria. Il nostro compito statutario è rispondere ai bisogni abitativo-residenziali di minori, di nuclei familiari con minori e, più in generale, di tutte le situazioni familiari riconducibili alle nuove forme di povertà. Non solo però: tra i nostri compiti rientra anche l’attivazione di interventi a favore di minori in condizioni di difficoltà nella scolarizzazione, della loro integrazione tra le diverse culture presenti sul territorio e del loro sviluppo psicologico, fisico, sociale e relazionale".

La capacità di collaborare come possibile, anche quando non si può essere parte "operativa", in azione, ma finanziatrice. "Non potendo svolgere direttamente queste attività - conclude la presidnete Vichi -, perché non abbiamo al nostro interno le competenze necessarie, operiamo in rete con associazioni, cooperative ed enti del terzo settore presenti sul territorio, che svolgono un lavoro prezioso per la crescita della nostra comunità e con cui siamo orgogliosi di collaborare mettendo a disposizione questi fondi. Fondi, ricordo, che derivano esclusivamente dalle locazioni (abitative, commerciali e agricole) e non da finanziamenti pubblici. Tutte le nostre entrate, infatti, sono impiegate per realizzare le attività istituzionali di Fondazione che, lo ricordo perché talvolta l’etichetta “Fondazione” fa dimenticare la nostra natura di ente pubblico, è un’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetti educativi e ricreativi finanziati dalla Fondazione Crosina Sartori Cloch

TrentoToday è in caricamento