rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Animali selvatici

"Nuovo" Cras, prima ospite un'aquila vittima del piombo: è in terapia intensiva

La struttura del Bosco della città, che ha da poco cambiato gestione, è operativa tutti i giorni. I numeri da contattare in caso di emergenza

Da inizio anno la Provincia ha preso la piena gestione del Cras (Centro recupero animali selvatici) del Bosco della città. La prima ospite della nuova gestione è un’aquila reale accolta per un sospetto avvelenamento da piombo, noto anche come saturnismo. 

A darne notizia, venerdì 13 gennaio, è stato l'ufficio stampa della Provincia stessa che, inoltre, ha comunicato l'avvenuta re-immissione in natura di un gheppio che era stato ricoverato per problemi di deambulazione a causa di un investimento.

L'aquila è stata consegnata al Cras durante il fine settimana tra il 7 e l'8 gennaio dal Corpo forestale trentino. L’esemplare non era in grado di volare e l’operatrice ha subito ipotizzato che fosse stata vittima di avvelenamento da piombo. Il rapace è stato sottoposto a esami clinici che hanno confermato la diagnosi. L'avvelenamento è risultato molto grave, l'aquila è attualmente in terapia intensiva.

La struttura è operativa 7 giorni a settimana. L'orario invernale per la consegna degli animali al Centro prevede una fascia mattutina dalle 9 alle 12 e una pomeridiana dalle 13 alle 16. La consegna va preceduta da una telefonata a uno dei due seguenti numeri 335.6306801 e 335.6305749.

Ultime notizie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nuovo" Cras, prima ospite un'aquila vittima del piombo: è in terapia intensiva

TrentoToday è in caricamento