Scuola: dopo il crocifisso la divisa, ecco la proposta dell'assessore Segnana

Dopo il crocifisso, il presepe e l'ora di Autonomia del presidente Fugatti, l'assessore alle Politiche Sociali Segnana propone la divisa. Non si sa cosa ne pensi l'assessore competente, Mirko Bisesti

A scuola in divisa: nella scorsa legislatura fu l'idea di Claudio Cia a far discutere, poi non se ne fece più nulla. Questa volta la proposta torna ma, per così dire rimanendo in tema, in veste ufficiale. A chiedere che i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze, delle scuole provinciali siano tutti vestiti allo stesso modo è l'assessore Stefania Segnana.

Vestirsi tutti uguali aiuta a superare le differenze, questo il pensiero dell'assessore. Eliminandole, senza affrontarle, dicono i critici a sinistra. La scorsa volta il consigliere Claudio Cia motivò la proposta con un'esigenza generale di ordine e decoro. La mozione fu approvata all'interno del Ddl sulla "buona scuola trentina", ma restò sulla carta. 

Dopo il crocifisso in classe, il presepe e l'ora di Autonomia un altro proclama sulla scuola da parte della maggioranza leghista. Curioso il fatto che queste proposte, chiamiamole radicali, arrivino dal presidente della Provincia e dall'assessore alle Politiche sociali. L'assessore competente, Mirko Bisesti, compagno anzi segretario di partito dei due, non si è ancora pronunciato.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

  • Val Daone: 15 mucche spaventate dal temporale cadono in un dirupo

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento