Scuola: dopo il crocifisso la divisa, ecco la proposta dell'assessore Segnana

Dopo il crocifisso, il presepe e l'ora di Autonomia del presidente Fugatti, l'assessore alle Politiche Sociali Segnana propone la divisa. Non si sa cosa ne pensi l'assessore competente, Mirko Bisesti

A scuola in divisa: nella scorsa legislatura fu l'idea di Claudio Cia a far discutere, poi non se ne fece più nulla. Questa volta la proposta torna ma, per così dire rimanendo in tema, in veste ufficiale. A chiedere che i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze, delle scuole provinciali siano tutti vestiti allo stesso modo è l'assessore Stefania Segnana.

Vestirsi tutti uguali aiuta a superare le differenze, questo il pensiero dell'assessore. Eliminandole, senza affrontarle, dicono i critici a sinistra. La scorsa volta il consigliere Claudio Cia motivò la proposta con un'esigenza generale di ordine e decoro. La mozione fu approvata all'interno del Ddl sulla "buona scuola trentina", ma restò sulla carta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il crocifisso in classe, il presepe e l'ora di Autonomia un altro proclama sulla scuola da parte della maggioranza leghista. Curioso il fatto che queste proposte, chiamiamole radicali, arrivino dal presidente della Provincia e dall'assessore alle Politiche sociali. L'assessore competente, Mirko Bisesti, compagno anzi segretario di partito dei due, non si è ancora pronunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento