Fugatti e Zanotelli a Roma con Salvini: "Stop ai cinghiali"

Manifestazione a Roma del sindacato agricoltori con i vertici della Lega, presenti anche l'assessore Zanotelli ed il governatore trentino

"Una gestione della fauna selvatica incisiva". Leggi: abbattimenti. E' quanto richiesto oggi a gran voce dall'assessore all'Agricoltura Giulia Zanotelli, sul palco della manifestazione di Coldiretti a Roma. Il sindacato dei condadini punta il dito contro i cinghiali, ma anche i grandi carnivori. 

Alla manifestazione c'era anche il presidente della Provincia autonoma Maurizio Fugatti, a Roma per altri impegni istituzionali, che già nella protesta di Coldiretti contro la diffusione del lupo in Trentino aveva raccolto consensi salendo sul palco e promettendo una gestione "più incisiva", questa la parola usata anche in quell'occasione, di orsi e lupi.

"Siamo qui oggi al fianco dei tanti allevatori e agricoltori trentini presenti per dire che l'agricoltura di montagna va tutelata dai grandi carnivori, il rischio sennò è lo spopolamento di questi territori" - sono state le parole del presidente Fugatti -. Come Provincia autonoma abbiamo una nostra legge che intendiamo far applicare, ma al tempo stesso dobbiamo portare anche a livello nazionale la tematica, al fine di individuare un fronte comune con tutte le altre Regioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presenti anche i deputati trentini della Lega, insieme ai vertici nazionali del partito: l'ex ministro dell'Agricoltura Gianmarco Centinaio ed il segretario nazionale del partito Matteo Salvini. "Gli agricoltori - ha detto - sono la vera forza propulsiva del paese, che non può essere messa in scacco da alcuni ‘ambientalisti da salotto’. Continueremo la nostra battaglia al fianco delle categorie dei produttori nelle commissioni parlamentari e in aula”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

Torna su
TrentoToday è in caricamento