Prima riunione di Giunta a Dimaro: sbloccati 35 milioni di euro per i danni del maltempo

Maltempo, Punto Nascite di Cavalese e sede della nuova società A22: questi i punti all'ordine del giorno per la prima riunione della Giunta Fugatti

La Giunta provinciale riunita nel municipio di Dimaro

Il Punto Nascite di Cavalese riaprirà presto, il 1° dicembre. La sede della  nuova società BrennerCorridor sarà a Trento e non a Bolzano. Queste le due notizie uscite dalla prima riunione della nuova Giunta, per l'occasione tenutasi a Dimaro, comune della Val di Sole colpito in modo drammatico dal maltempo di fine ottobre, che purtroppo ha causato una vittima in paese.

Maltempo: parte la raccolta fondi "Calamità Trentino"

“Ho toccato con mano le difficoltà di questo territorio - ha detto il presidente Fugatti rivolgendosi al sindaco Andrea Lazzaroni - ma ho visto anche un senso forte di comunità, per come è stata affrontato la situazione, la dignità e la capacità di reazione delle persone e dell’amministrazione, che si è impegnata giorno e notte senza riserve”. 

Nuova Giunta: ecco tutti gli assessori

La prima delibera riguarda, come detto, il Punto Nascite di Cavalese, che avveva avuto l'ok per la riapertura dal sottosegretario Bartolazzi (M5S) in piena campagna elettorale. La delibera dell'assessore Stefania Segnana, mette a regime il protocollo operativo già introdotto dall'Azienda sanitaria in ordine alla reperibilità dell’ostetrica nei territori senza punto nascita, e contemporaneamente recepisce le nuove Linee di indirizzo elaborate dal Comitato Percorso Nascita nazionale. 

Punti Nascita, Degasperi (M5S): "Ok del Ministero anche per Arco"

La seconda notizia non riguarda una delibera ma un annuncio, per così dire, di Fugatti riguardo alla nuova società BrennerCorridor, concessionaria della A22. Pochi giorni prima delle elezioni la Giunta regionale, su proposta di Rossi, aveva votato per la costituzione della nuova sedea Bolzano. "Una scorrettezza senza precedenti" ha detto Fugatti, che ha promesso che la sede resterà a Trento.

A22: sede da Trento a Bolzano, pioggia di critiche su Rossi

Nel corso della prima seduta di Giunta è stato anche istituito un Fondo di solidarietà provinciale, indipendent dalla raccolta fondi "Calamità Trentino", all'interno del quale tutti i dipendenti provinciali potranno donare soldi o l'equivalente in ore di lavoro. Sono sttati inoltre sbloccati 35 milioni di euro dal Fondo di riserva dei Comuni, per destinarli ad opere di ricostruzione nelle zone più colpite.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento