Voucher cultura: sconti al cinema, a teatro e nelle scuole musicali per 600 ragazzi

Sono circa 600 i minori residenti in provincia di Trento destinatari di un "bonus" da 100 euro per cinema e teatri e dello sconto del 70% sull'iscrizione alle scuole musicali

Nel 2018 circa 600 minori potranno beneficiare del voucher culturale, la misura proposta dalla Provincia di Trento per garantire pari opportunità di fruizione dei servizi culturali ai figli minorenni delle famiglie numerose e delle famiglie beneficiarie del reddito di garanzia. Il voucher consiste in scontistiche e tariffe agevolate per accedere ai corsi delle scuole musicali o per assistere a spettacoli di teatro e cinema. Le famiglie possono ritirare il carnet presso il Centro Servizi Culturali Santa Chiara a partire da lunedì 19 febbraio. Per la realizzazione dell’iniziativa è stata stanziata la somma complessiva di 305.000 euro per il biennio 2017-2018.

Il voucher è rilasciato per ogni figlio minore, anche affidatario, e per un solo percorso prescelto. Le famiglie per accedere all’offerta devono essere in possesso della Family Card/EuregioFamilyPass, che offre agevolazioni per beni e servizi a favore delle famiglie in cui sono presenti figli minori di 18 anni e residenti in Provincia di Trento. La graduatoria ha assegnato 294 voucher per l’accesso al percorso “teatri/cinema”, ciascuno con un carnet del valore complessivo di euro 100,00 per 25 ingressi, e 315 voucher per l’accesso al percorso “Scuole musicali”, con un abbattimennto del costo di iscrizione pari 70%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento