Concorso pilotato alla Centrale Unica: cinque indagati

Cinque indagati, tra cui l'ex dirigente Zappini, giià al centro di un'inchiesta per i permessi lavorativi. Ipotesi di "inciucio" tra la struttura pubblica Cue ed il centro di ricerca universitario Eledia

E' stata notificata la conclusione dell'inchiesta sulla selezione alla Centrale Unica di Emergenza. Cinque gli indagati: l'ex dirigente Luisa Zappini, già al centro dell'indagine  sull'utilizzo illecito di permessi di assenza dal lavoro, Fabrizio Robol e Federico Viani, ricercatori di Eledia, società partecipata dall'Università di Trento, Andrea Massa e Paolo Rocca, docenti dll'ateneo trentino, il primo con ruolo di coordinatore nella stessa Eledia.

L'accusa è di aver pilotato un concorso bandito dalla Cue, favorendo i ricercatori di Eledia. Zappini al tempo era  presidente della commissione giudicatrice. L'ipotesi è che i cinque si siano messi d'accordo per scrivere un bando "su misura" in modo da affidare ai due ricercatori, Robol primo classificato e Viani secondo, il ruolo di funzionario ricercato dalla Cue. I legali dell'ex dirigente negano che il concorso si sia svolto al di fuori delle norme e dell'interesse pubblico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Aeroporto di Bolzano: in arrivo voli per Roma, Vienna e altre destinazioni

  • Paura a Dro, si sente male alla guida davanti a un minimarket: 54enne portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento