Campiglio, perde il controllo degli sci e cade: ragazza di 25 anni in condizioni disperate

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di giovedì 13 febbraio. La giovane si trova ancora ricoverata nel reparto rianimazione del Santa Chiara di Trento

Elisoccorso a Madonna di Campiglio (foto Fb/Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta)

È ancora ricoverata in condizioni gravissime la ragazza marchigiana di 25 anni che nel pomeriggio di giovedì 13 febbraio ha avuto un incidente sugli sci a Madonna di Campiglio. La giovane si trova ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Chiara di Trento.

L'incidente

La ragazza, Cristina Cesari, 25enne di Civitanova Marche, in provincia di Macerata, stava sciando sulla pista nera Nube d'oro, nel comprensorio dello Spinale, quando ha perso il controllo degli sci prendendo sempre più velocità e uscendo di pista. Dopo un volo di circa dieci metri è atterrata sulla neve con un violentissimo impatto. Quando i soccorritori sono arrivati era incosciente e in arresto cardiaco e le sono subito state praticate le manovre di rianimazione. Queste, ripetute anche dall'équipe medica arrivata in elicottero, le hanno permesso di riprendere a respirare.

Cristina non ce l'ha fatta: deceduta all'ospedale di Trento

La 25enne, che si trovava in vacanza in Trentino insieme ad alcuni amici, è stata poi elitrasportata all'ospedale Santa Chiara. Le sue condizioni dopo il ricovero rimangono estreme. Sul luogo del drammatico incidente sono intervenuti anche soccorso alpino e carabinieri di Madonna di Campiglio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Contagi stabili, positivo un tampone su 10. Mascherine: "Ci vuole tempo perchè le sigilliamo"

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus: si va verso la proroga fino al 30 aprile, arriva il "mini-reddito" anche per chi è in nero

Torna su
TrentoToday è in caricamento