Operai salgono sul tetto per protesta: "Riceveranno le mensilità arretrate"

Momenti di alta tensione nel cantiere a Pieve di Bono, ora i sindacati comunicano che la vertenza si è conclusa

Riceveranno quanto spetta loro gli operai che per protesta sono saliti sul tetto di un cantiere a Pieve di Bono. I sindacati Fillea Cgil e Filca Cisl comunicano che la ditta per la quale lavorano si è impegnata, dopo un confroto durato sei ore, a versare le mensilità arretrate, almeno per quanto riguarda il cantiere in questione. Un cantiere pubblico: si tratta infatti del Centro Giovanile di Pieve di Bono. I lavori di finitura erano stati subappaltati dalla ditta Az Pitture alla Piramide, ditta per la quale lavorano i sei operai che ieri hanno protestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ stato un confronto abbastanza acceso – spiegano i sindacalisti – i lavoratori erano esasperati da una situazione che stando alle loro dichiarazioni non è limitata solo al cantiere trentino. E’ grave che in un momento di difficoltà per tutti ci sia sempre qualcuno che cerca di tutelare se stesso a danno dei più deboli, in questo caso gli operai”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Azienda trentina brevetta una macchina che produce 70.000 mascherine al giorno

Torna su
TrentoToday è in caricamento