"Nell'onirico dell'orso K" il nuovo cortometraggio della trentina Giorgia Pasolli

Nuovo video di Giorgia Pasolli: Nell'onirico dell'orso K

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Saltando nella tana di un coniglio agghindato con panciotto e orologio, si possono incontrare bruchi che fumano narghilè e lepri marzoline. Così come, guardando un video di Giorgia Pasolli, d'improvviso ci si trova rapiti in mondi fantastici.
E' forse l'attenzione per i piccoli particolari, o i rimandi a Méliès con l'uso delle metamorfosi "magiche" a infondere l'incanto. Pasolli fonde immagini e musiche che dipingono luoghi sospesi tra sogni e ricordi, in cui l'immaginazione corre in labirintiche realtà.
Il video Nell'onirico dell'orso K, attraverso la vita di un orso di peluches, pone lo spettatore di fronte ad un'introspettiva ed identitaria ricerca dell'essere.

Negli ultimi anni, la giovane trentina Giorgia Pasolli si specializza in montaggio audiovisivo alla Scuola Civica di Cinema di Milano. Nel 2013, con la ricostruzione storica Come l'ombra i giorni nostri, vince il primo premio al Trento Film Festival, Montagnaambiente ed Energia. Tra i suoi lavori, il videoclip Accept Change as Inevitable realizzato per il Mart e il docufilm Wall Lettering.
Il video Nell'onirico dell'orso K è in esposizione al nell'onirico del signor K presso ilmagazzinodellArte Cles.
Il video è disponibile online sul canale youtube di Giorgia Pasolli.
Torna su
TrentoToday è in caricamento