Rovereto, i volontari Novartis rimettono a nuovo lo skate park di San Giorgio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Rovereto, 8 maggio 2018 – Volontari per un giorno, i dipendenti di Sandoz Industrial Products, del Gruppo Novartis, si dedicano oggi al riordino dello Skate park del quartiere San Giorgio, un’area pubblica destinata ai giovani appassionati di skateboarding, roller e bmx. L’iniziativa nasce in occasione dell’annuale Novartis Community Partnership Day, nel corso del quale i dipendenti delle diverse sedi del Gruppo mettono la loro giornata di lavoro, regolarmente retribuita, a disposizione della comunità che le ospita. A Rovereto, nelle ultime edizioni di questo CPDay, i volontari Novartis hanno concentrato l’attenzione sul verde pubblico, con interventi di manutenzione nei parchi cittadini. È ora la volta di uno spazio riservato allo svago e allo sport, che necessita di cure e di interventi di manutenzione. Gli oltre venti dipendenti che aderiscono alla giornata rimetteranno a nuovo lo Skate park, ripulendo il verde circostante, riparando una sezione danneggiata della recinzione, aggiustando tavoli e panche di legno e, infine, cercando di ‘liberare’ l’area dai graffiti più sgradevoli che attualmente la mortificano. L’intervento è stato naturalmente deciso in accordo con l’amministrazione comunale, nel segno di una collaborazione in atto da anni che mira alla tutela e alla valorizzazione del territorio. “Quello di oggi è un piccolo, concreto gesto di attenzione nei confronti della cittadinanza di Rovereto che per noi, tuttavia, ha un grande valore” sottolinea l’Amministratore Delegato di Sandoz Industrial Products Gian Nicola Berti, anch’egli tra i volontari al lavoro nello Skate park. “In Novartis, è molto importante la qualità del rapporto che sappiamo instaurare con la comunità esterna e ‘restituire’ alla società più di quanto riceviamo da essa rappresenta anzi una vera priorità. Il nostro impegno lo esprimiamo in primo luogo nel lavoro che svolgiamo ogni giorno, in difesa della salute, ma oltre a ciò noi facciamo del nostro meglio per rispondere alle esigenze del territorio che ci ospita, da quelle più rilevanti fino a quelle che riguardano la qualità della vita quotidiana. Come, per esempio, consentire ai giovani skater di effettuare i loro funambolici trick e grind in un ambiente il più possibile piacevole e accogliente. Per questo siamo qui, oggi.” Giunto alla sua ventiduesima edizione, il Community Partnership Day è la giornata della solidarietà e della responsabilità sociale istituita da Novartis nel 1997 per celebrare l’anniversario della nascita del Gruppo, avvenuta l’anno prima. Da allora si svolge regolarmente ogni anno, coinvolgendo migliaia di dipendenti del Gruppo, in tutto il mondo: quasi 24.000 quelli di quest’anno, attivi in 58 paesi, per un totale di oltre 191.000 ore di lavoro dedicate al volontariato. In Italia, il CPDay coinvolge, oltre a Rovereto, la sede di Origgio.

Torna su
TrentoToday è in caricamento