"Azione di pulizia" all'Itas: i sindacati chiedono ai delegati un cambio di governance

Una nuova governance ed un modello partecipato dai lavoratori, per inaugurare una "fase di transizione" dopo gli scandali: ecco la richiesta delle rappresentanze sindacali ai delegati per l'assemblea della settimana prossima

Una nuova governance che apra un "periodo di transizione" all'interno di Itas, per "tutelare l'immagine della società e  dei  lavoratori" dopo il recente scandalo, e la relativa inchiesta della Procura, sui compensi e le  spese occulte del direttore. A chiederlo sono le rappresentanze sindacali, che si rivolgono ai delegati che si riuniranno in assemblea il prossimo 27 aprile  per deliberare, tra le altre cose, una modifica dello Statuto sul limite di mandati per gli amministratori. 

In una lettera diffusa  oggi le rappresentanze  sindacali  parlano di "azione di pulizia" all'interno del consorzio, e di  una "governance  partecipata" con il coinvolgimento dei lavoratori per "traghettare la Società con senso di responsabilità nella riceca  e nel raggiungimento del bene comune". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Economia

      Case di riposo: festa del lavoro con taglio delle ore agli operatori

    • Cronaca

      "Uccise l'amica per soldi": confermato il carcere per Ivan Zucchelli

    • Cronaca

      Torna dall'1 al 4 giugno il Festival dell'Economia di Trento

    • Politica

      Visite cardiologiche pediatriche: al 90% appuntamento dopo 7 mesi

    I più letti della settimana

    • Trentino Casting cerca uomini con barba e capelli lunghi per un film ambientato nel '700

    • Il mostro di Loch Ness nel lago dello Schenèr in Primiero spopola sui social

    • Accordo tra Flixbus e Università di Trento: biglietti scontati per studenti e dottorandi

    • Treni si scontrano sulla ferrovia del Brennero: due operai morti

    • Caso Itas: indagata anche l'ex funzionaria, dal suo licenziamento partì l'inchiesta

    • Ragazze programmatrici: a Trento uno spazio dedicato all'informatica, vietato ai maschi

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento