Guardia medica assente, Apss: "Si è dimesso, procederemo anche per danno d'immagine"

Non solo la doppia denuncia per interruzione di pubblico servizio: ecco le precisazioni dell'Azienda sanitaria

Immediata la risposta dell'Azienda Sanitaria alla notizia, diffusa anche da noi questa mattina, della seconda denuncia per la Guardia Medica di Tonadico, in primiero. Il medico non si è presentato al lavoro per la seconda volta, ed è dunque stato nuovamente denunciato per interruzione di pubblico servizio.

La nota di Apss sul caso

In realtà, spiega l'Apss, il medico si è dimesso, ed è già stato rimpiazzato. Ecco il messaggio: "In questi giorni, in seguito alla segnalazione dei Carabinieri di un’ulteriore assenza dal servizio il 14 giugno scorso, Apss ha avviato una seconda segnalazione di addebito nei confronti del medico. Preme evidenziare che dal 1° luglio il servizio di continuità assistenziale nella sede di Tonadico è coperto da un altro professionista e che il medico inadempiente ha presentato le proprie dimissioni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il medico assenteista sarebbe in arrivo una terza querela, questa volta per danno d'immagine. Ecco come si conclude la nota: "Apss in quanto parte lesa ricorrerà in sede giudiziaria a tutela dell’immagine dell’ente e di tutti i propri professionisti. Già a partire dal marzo scorso, l'Azienda si è attivata nelle opportune sedi per denunciare le omissioni del medico della continuità assistenziale di Tonadico nel comune di Primiero-San Martino di Castrozza segnalandolo all’autorità giudiziaria e contestualmente ha avviato le procedure di addebito in sede amministrativa per violazione delle norme contrattuali con deferimento al collegio arbitrale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento