Martedì, 18 Maggio 2021
TrentoToday Centro storico / Piazza Dante

Volontariato obbligatorio per i titolari del reddito di garanzia

Volontariato obbligatorio per chi percepisce il sussidio: la proposta di Olivi diventa effettiva con una delibera di Giunta che stabilisce le modalità per la presentazione dei progetti da parte del terzo settore

Volontariato obbligatorio per i percettori del reddito di garanzia, la proposta di Olivi diventa effettiva. La Giunta ha deliberato nei giorni scorsi le modalità di attuazione della misura. "L'obiettivo di questa proposta - ha sottolineato Olivi - è quello di superare un modello di welfare tradizionale incentrato esclusivamente sull'erogazione di risorse, per arrivare ad un welfare del bene comune che esca dalla logica assistenzialistica attraverso l'apporto di tutti. Non solo reddito quindi, ma coinvolgimento in percorsi di responsabile attivazione della persona in progetti di valenza sociale". I destinatari di questa iniziativa sono i percettori di reddito di garanzia erogati dai servizi sociali territoriali che al momento della domanda risultano non occupati. Nel concreto il terzo settore, presenta un progetto di volontariato nel quale indica in che attività si vuole impiegare i volontari, il profilo del volontario che si sta cercando, le giornate e gli orari in cui svolgere l'attività, l'orario mensile o settimanale richiesto e il numero di volontari richiesti. Sempre il terzo settore avrà invece il compito di promuovere progetti di cittadinanza attiva, controllare la partecipazione e attivare la copertura assicurativa. Il volontario invece ha la possibilità di autocandidarsi indicando nell'apposito modulo le attività che potrebbe svolgere, la disponibilità di tempo e cosa gli piacerebbe fare. Spetterà ai servizi sociali delle Comunità di valle favorire l'incontro tra progetto e volontario, fare il coordinamento e il monitoraggio delle attività. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontariato obbligatorio per i titolari del reddito di garanzia

TrentoToday è in caricamento