rotate-mobile
Volley

Superlega, con Magalini gli schiacciatori di Trento sono solo giovani italiani

Classe 2001 arriva da Ravenna

Per la stagione 2023/24 la rosa dell’Itas Trentino maschile campione d’Italia potrà contare esclusivamente su giovani talenti italiani per quanto riguarda il settore gli schiacciatori. Sarà infatti Giulio Magalini, ventunenne scaligero, a completare il reparto degli attaccanti di posto 4, accanto a Cavuto, Lavia e Michieletto.

Per il martello, prelevato da Verona Volley, si tratta a tutti gli effetti di un ritorno a Trento ed in Trentino Volley, società con cui aveva già disputato una precedente stagione di Serie A3 nell’annata 2019/20, militando nelle fila dell’UniTrento Volley. A quei tempi Giulio era il principale attaccante della formazione universitaria gialloblù assieme ad Alessandro Michieletto, con cui ha condiviso tutto il percorso delle Nazionali Italiane Giovanili (ricco di medaglie d’oro, continentali ed iridate) e che ha ritrovato proprio in questi giorni in maglia azzurra;  entrambi figurano infatti nel gruppo scelto da De Giorgi per disputare la seconda tappa di VNL 2023, in corso di svolgimento a Rotterdam.
Nelle tre stagioni successive a quell’esperienza, Magalini ha costantemente militato nella formazione della sua città d’origine, in SuperLega, trovando sempre più spazio come raccontano bene i 175 punti realizzati negli ultimi due campionati. Giocatore completo, particolarmente abile in attacco ed in battuta, a Trento avrà l’occasione di compiere un ulteriore salto di qualità.

"Magalini è un elemento perfetto per il progetto che vogliamo sviluppare e per l’ambiente che troverà in palestra ogni giorno; ecco perché mi sono trovato subito d’accordo con la dirigenza quando mi hanno manifestato grande interesse nei suoi confronti – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Fabio Soli – . È un ragazzo molto forte fisicamente; magari nell’ultimo periodo avrà trovato poco spazio in campo ma sono convinto che possa avere davanti a sé un brillante futuro. Il fondamentale della ricezione è sicuramente quello in cui può crescere di più; lavorando con pazienza e costanza quotidiana otterrà grandi risultati anche in seconda linea. Più che una sorpresa, secondo me, si rivelerà un valore aggiunto per il gruppo".

"E’ emozionante tornare a Trento – sono parole di Giulio Magalini – ed è bello trovare in rosa un compagno di quella precedente esperienza con l’UniTrento Volley come Alessandro Michieletto. Sono ovviamente curioso di conoscere tutti gli altri giocatori e lo staff tecnico, perché credo che questa sia la piazza giusta per migliorare sotto tutti i punti di vista, anche attraverso la possibilità di maturare minutaggio in campo, non solo in SuperLega ma pure in ambito internazionale, tenendo conto che questa squadra disputerà ancora una volta la Champions League. Garantisco sin da ora il massimo impegno per provare ad ottenere altre vittorie per questa grande Società".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, con Magalini gli schiacciatori di Trento sono solo giovani italiani

TrentoToday è in caricamento