rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Volley

Volley Coppa Italia, Trento va ko e trionfa Perugia

Finale 3-1

La Del Monte Coppa Italia 2022 va a Perugia, la Itas Trentino cede alla capolista in regular season per 3-1. “Ci siamo ripresi a metà del secondo set dopo un inizio difficile, contraddistinto da sofferenza in ricezione e in attacco di palla alta – ha commentato al termine della partita Angelo Lorenzetti - poi abbiamo giocato meglio, ma il rammarico sta tutto per come si è sviluppato il quarto parziale; abbiamo infatti subito dei break point su situazioni che in seguito siamo riusciti a risolvere, senza però cogliere l’attimo. Credo, in ogni caso, che la squadra sia stata degna di questa Finale, anche se per vincere partite come queste bisogna essere più presenti in certe situazioni, perché in altre circostanze Perugia è davvero imprendibile e non ti lascia spazio”.

L’inizio è tutto nel segno degli umbri, che con Leon scappano via subito sul 2-6; Lavia non ci sta e con due attacchi consecutivi riporta in scia i gialloblù (6-9), aiutato anche da Michieletto (8-10). Perugia riaccelera allora con il muro (9-14, 14-20) e chiude in fretta i conti con Mengozzi in bella evidenza, oltre al solito Leon (17-25).

Nel secondo set l’equilibrio dura solo fino al 5-6, poi la Sir Safety Conad prende il largo con gli ace del proprio posto 4 caraibico (7-11). Lo spunto di Michieletto garantisce il meno uno (10-11), ma è solo un’illusione perché gli umbri ripartono con Anderson (10-13) e poi affondano il colpo nuovamente con Rychlicki (13-18). Kaziyski prova a rialzare la testa (15-18), ma in seguito Trento fatica in fase di cambiopalla, prestando il fianco ad un nuovo filotto di Perugia (16-23 e poi ancora 17-25).

Nel terzo periodo l’Itas Trentino prova a profondere il massimo sforzo per riaprire la partita; Kaziyski con un ace consegna il primo vantaggio (3-1), poi è Lavia a rimettere i gialloblù davanti (7-6), dopo che Rychlicki aveva firmato la parità sul 4-4. Nella parte centrale i gialloblù accelerano (11-8), ispirati dai punti di Podrascanin e Lavia; Perugia li riprende con Rychlicki (15-15) e da lì in avanti è lotta punto a punto (19-18), fino a quando Michieletto e Podrascanin non murano una volta a testa Rychlicki (22-20). Dopo il time out di Grbic la Sir pareggia i conti a quota 23 con un errore in attacco di Kaziyski; a garantire il break che porta le squadre alla quarta frazione ci pensano Podrascanin (primo tempo) e Sbertoli (muro su Anderson) per il 25-23 e l’1-2.

Perugia rimette il naso avanti nella parte iniziale del quarto periodo (3-5) grazie al muro di Rychlicki e all’attacco di Leon. L’errore al centro della rete di Podrascanin garantisce il +3 agli avversari (6-9). Il time out di Lorenzetti è provvidenziale, perché alla ripresa Trento pareggia i conti con un muro di Lisinac ed un contrattacco di Kaziyski (10-10). Grbic imita l’omologo, interrompendo a sua volta il gioco e al ritorno in campo la Sir Safety Conad crea il break che vale il 3-1 finale: Leon picchia dalla linea dei nove metri (12-17), Anderson e Mengozzi lo imitano a rete (15-19). Sembra lo strappo decisivo, soprattutto dopo che, successivamente, Kaziyski attacca in rete per il 19-23; Non è così perché con Michieletto scatenato in battuta, Trento risale incredibilmente sino al 23-24, non mette a terra la ricostruita che avrebbe portato il set ai vantaggi e subisce il 23-25 per mano di Giannelli.

Perugia: Anderson 12, Mengozzi 11, Rychlicki 21, Leon 23, Solé 5, Giannelli 6, Colaci (L); Travica, Plotnytskyi. N.e. Ricci, Dardzans, Ter Horst, Russo. All. Nikola Grbic.
Trento: Podrascanin 8, Sbertoli 2, Kaziyski 16, Lisinac 5, Lavia 9, Michieletto 19, Zenger (L); Sperotto, Pinali. N.e. D’Heer, Cavuto, Albergati, De Angelis.  All. Angelo Lorenzetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley Coppa Italia, Trento va ko e trionfa Perugia

TrentoToday è in caricamento