Volley

La Delta Despar Trentino strapazza Bergamo e torna a sperare nella salvezza

Dopo la pesante battuta di arresto di Perugia la squadra gialloblù torna al successo e lo fa in maniera netta e convincente. Rivero: "Espresso un bellissimo gioco ed il risultato ne è la riprova"

Vince la Delta Despar Trentino e lo fa con una corale prova di squadra davvero convincente. Una vittoria nata dal servizio gialloblù, vero ago della bilancia e fondamentale principe della sfida, ma soprattutto una vittoria che rappresenta una vera e propria boccata d’ossigeno per la classifica gialloblù. Con il rotondo 3-0 rifilato al Volley Bergamo 1991 nel recupero della prima giornata di ritorno le trentine scavalcano momentaneamente in classifica le lombarde e Perugia, abbandonando l’ultimo posto. Delta Despar superiore in tutti i fondamentali, dall’attacco dove ha chiuso con il 47% di positività rispetto al 26% lombardo, al muro fondamentale con il quale ha realizzato 5 punti diretti rispetto ai 4 di Bergamo, fino alla battuta, con cui ha realizzato otto servizi vincenti rispetto all'unico ace di Bergamo. Tra le singole, menzione di merito per le schiacciatrici Nizetich e Rivero, quest’ultima eletta quale miglior giocatrice del match grazie ai 18 punti realizzati con il 48% di positività in attacco.

Organico al completo per la Delta Despar Trentino (con Berti, però, non ancora al meglio della condizione) che decide di affidarsi a Raskie in regia, Piani opposto, Nizetich e Rivero in banda, Rucli e Furlan al centro e Moro libero. Micoli, orfano di Butigan, risponde con Di Iulio al palleggio, Lanier opposto, Borgo e Loda schiacciatrici, Ogoms e Scholzel al centro e Faraone libero.

Il primo allungo del match giunge sulla battuta di Rucli che realizza due ace consecutivi, aggiunti al muro di Furlan su Loda (7-3). Rivero gioca con maestria sulle mani del muro bergamasco e la Delta Despar Trentino allunga ulteriormente (11-4). Micoli si gioca la carta Cagnin per Loda; Bergamo accorcia le distanze (13-9). Trento si riprende con una striscia di tre punti consecutivi: l’errore diretto di Lanier, l’ace di Nizetich e il muro di Rucli su Borgo (18-10). Chiude la prima frazione di gioco a tinte gialloblù l’ace di Vittoria Piani (25-17).

Rucli ferma Ogoms subito con il fondamentale del muro e il primo break è trentino (3-1) anche nella seconda frazione. Loda fatica ad entrare nel match e il suo attacco out vale il +4 Delta Despar Trentino (9-5). Le ospiti provano ad avvicinarsi nel punteggio ma Raskie è brava a non dare riferimenti al muro avversario e a giostrare al meglio tutte le proprie attaccanti (13-11). Trentine mai dome e con il servizio float di Raskie arriva un allungo di sei lunghezze (19-11). Delta Despar che non concretizza le prime tre palle set ma al quarto tentativo chiude il parziale l’attacco di Piani (25-20).  

Rivero in attacco firma subito il primo break della terza frazione mentre il secondo è un errore in attacco di Loda (5-2). Due errori consecutivi di Piani riportano il set in parità (8-8) ma le trentine sono brave a non distrarsi e realizzare subito il nuovo allungo (13-10; 15-12) grazie anche al servizio di Rucli. La Delta Despar non lascia nulla al caso e continua a macinare un buon gioco (21-14). Chiude l’incontro l’ace di Mason, entrata proprio per questo fondamentale (25-16).

Le parole dei protagonisti

Jessica Rivero, schiacciatrice Delta Despar Trentino. «Siamo ancora vive. Sono contentissima perché abbiamo espresso un bellissimo gioco e il risultato rotondo ne è la dimostrazione. Dobbiamo continuare a lavorare così in palestra, noi ce la mettiamo tutta anche se a volte in campo non riusciamo ad esprimerci ai livelli visti oggi. Abbiamo preparato molto bene questa partita, soprattutto mentalmente e sono davvero felice del risultato finale».

Il tabellino dell'incontro giocato alla BLM Group Arena

DELTA DESPAR TRENTINO – VOLLEY BERGAMO 1991 3-0
25-17, 25-20, 25-16
DELTA DESPAR TRENTINO: Raskie 3, Piani 7, Rivero 18, Nizetich 15, Rucli 7, Furlan 9, Moro (L); Mason 1, Stocco 0, Quiligotti (L), Botarelli ne, Berti ne. All. Bertini
VOLLEY BERGAMO 1991: Di Iulio 1, Borgo 2, Lanier 5, Loda 4, Ogoms 4, Schoelzel 6, Faraone (L); Cagnin 5, Cicola 0, Turlà 0, Ohman ne, May ne. All. Micoli
ARBITRI: Andrea Puecher e Umberto Zanussi
DURATA SET: 24', 28', 25' (totale: 1h23’)
NOTE: Delta Despar (attacco 47, muri 5, ace 8, errori azione 11, errori battuta 14), Volley Bergamo (attacco 22, muri 4, ace 1, errori azione 10, errori battuta 4). Mvp: Rivero

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Delta Despar Trentino strapazza Bergamo e torna a sperare nella salvezza
TrentoToday è in caricamento