rotate-mobile
Volley

Una buona Delta Despar Trentino cede il passo a Novara: 1-3

Le gialloblù esprimono a tratti una bella pallavolo, ma escono senza punti nell'anticipo casalingo contro la capolista. Non bastano i 26 punti di Piani. Il vice Piccinini: "Dimostrato di essere ancora vivi"

Non basta alla Delta Despar Trentino una prestazione di qualità per compiere l'impresa di giornata e fermare la capolista Igor Gorgonzola Novara. Nel testacoda con le piemontesi il sestetto di Bertini offre una delle prestazioni più convincenti della sua stagione, senza però riuscire a trovare nel finale di quarto set il guizzo decisivo per allungare la sfida al tie break. La Delta Despar esce senza punti dalla sfida con la prima della classe ma guadagna morale per la fondamentale trasferta di Roma in programma domenica prossima, in cui vincere sarà d'obbligo per poter ancora sperare nella salvezza. Decisive tra le fila piemontesi le prove di Washington (7 muri) e Karakurt (21 punti), mentre a Trento non bastano i 26 punti di una continua Piani.

L'approccio alla gara di Trento è positivo: Raskie riceve buone risposte da Rucli e Furlan (4-2), ma è soprattutto Piani a sbrogliare le situazioni più complicate e a spedire la Delta sull'11-8. Dopo il time out richiesto da Lavarini l'Igor cambia registro e approfittando di tre errori di Nizetich, Raskie e Rivero annulla il gap, spingendosi fino al 13-16 grazie a Karakurt. Nel momento più difficile, però, Bertini pesca la carta Mason: con il turno al servizio della sua laterale la Delta si rifà sotto, con gli attacchi di un'ottima Piani e il block di Rucli (20-19). Operato il contro-sorpasso le gialloblù non perdono lucidità e nel finale è il muro di Piani sulla pipe di Karakurt a consegnare il set a Trento (25-23).

La reazione piemontese è tremenda: nemmeno il tempo di rientrare in campo che Novara è già avanti 2-9 con Washington assoluta protagonista. La Delta Despar prova a scuotersi con i due muri ravvicinati di Rucli (4-9) ma il turno in battuta di D'Odorico regala all'Igor uno strappo (6-17) che chiude di fatto in largo anticipo una frazione mai in discussione (13-25).

La Delta Despar si ritrova in avvio di terzo set (6-3) e rimane avanti fino all'11-8, quando Furlan ferma a muro Karakurt. E' ancora il turno al servizio dell'ex D'Odorico a creare però grattacapi alla ricezione di casa, Novara inserisce Montibeller e in un batter d'occhio muta l'inerzia del set grazie soprattutto a Daalderop (11-14). Piani tiene in vita una generosa Delta fino al 21-22, quando un errore di Rivero e una fast della solita Washington consegnano il parziale alle piemontesi (22-25).

Bertini sceglie di affidarsi a Mason in posto-4 e la partenza gialloblù è brillante, con Piani in grande evidenza (7-3). A darle man forte ci pensa proprio una Mason entrata con il piglio giusto (11-5), con Lavarini obbligato a correre ai ripari e a gettare nella mischia anche Bosetti e Herbots (12-8). Le risorse di Novara sono infinite, Karakurt torna ad essere imprendibile e l'Igor fa 17-17 riaprendo i giochi. La turca stampa a terra altri due palloni (19-21), la Delta Despar non trova le contromisure incassando una sconfitta che lascia un pizzico di amaro in bocca (21-25).

Le parole dei protagonisti

Milo Piccinini, vice allenatore Delta Despar. «Abbiamo offerto una buona prestazione, chiaramente quando Novara è salita d'intensità ci ha messo maggiore pressione, soprattutto con la battuta, e gli ingressi di Herbots e Bosetti nel quarto parziale hanno dato frutti importanti. Nonostante la sconfitta abbiamo tuttavia dimostrato di essere ancora vivi e per lunghi tratti del match siamo stati in partita contro la prima della classe. Resta un pizzico di rammarico per il finale del quarto set che con un po' di cattiveria in più avremo potuto fare nostro».

Il tabellino della partita

DELTA DESPAR TRENTINO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3
25-23, 13-25, 22-25, 21-25
DELTA DESPAR TRENTINO: Rivero 10, Furlan 8, Piani 26, Nizetich 2, Rucli 7, Raskie 1, Moro (L), Mason 5, Botarelli 1, Stocco. Non entrate: Quiligotti (L), Berti. All. Bertini
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 2, D'Odorico 5, Chirichella 7, Karakurt 21, Daalderop 14, Washington 14, Fersino (L), Bosetti 4, Montibeller 2, Herbots 2. Non entrate: Imperiali (L), Battistoni, Costantini, Bonifacio. All. Lavarini
ARBITRI: Lot, Papadopol
DURATA SET: 29', 20', 31', 28' (totale: 1h48')
NOTE: Delta Despar (attacco 50, muri 9, ace 1, errori azione 13, errori battuta 14), Novara (attacco 56, muri 11, ace 4, errori azione 11, errori battuta 10). Spettatori: 300. Mvp: Washington

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una buona Delta Despar Trentino cede il passo a Novara: 1-3

TrentoToday è in caricamento