rotate-mobile
Volley

Rothoblaas Volano, coach Parlatini: "Dobbiamo crescere nel gioco, ma le potenzialità ci sono"

La formazione trentina di B1 ha inanellato due tie-break consecutivi, perdendo entrambi per degli episodi

Al termine dell'incontro che sabato scorso ha messo di fronte Rothoblaas Volano e Ostiano, vinto dalla cremonesi al tie-break, sono stati raccolti i commenti della centrale biancorossa Caterina Miori, il cui ingresso in campo, il primo in serie B1 per lei, è stato senz'altro positivo, e dell'allenatore Luca Parlatini.

Così si è espressa Miori: “Entrare nell’Arena Biancorossa è stato un valore aggiunto, una grande emozione. La partita è stata equilibrata, c’è il rimpianto per come è andato il primo set: abbiamo sbagliato tantissime battute e il loro merito è stato quello della grande caparbietà nel difendere ogni pallone. Abbiamo iniziato la stagione con tanti infortuni, gli ultimi hanno influito non poco sul nostro morale. Nella prossima partita giocheremo con cattiveria sperando di conquistare finalmente la prima vittoria”.

Ecco invece le impressioni di coach Parlatini: “Ho visto tanti passaggi a vuoto e poca lucidità, gli errori e la poca pazienza nel giocare sui loro punti deboli hanno fatto la differenza. Nella fase di cambio palla dobbiamo ancora trovare bene le intese, questo innervosisce e non ci permette di costruire occasioni. Come contro Giorgione, ce la siamo giocata su alcuni episodi e non siamo riusciti a portarli a nostro favore, dobbiamo crescere tanto come gioco, il potenziale ce l’abbiamo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rothoblaas Volano, coach Parlatini: "Dobbiamo crescere nel gioco, ma le potenzialità ci sono"

TrentoToday è in caricamento