rotate-mobile
Volley

Delta Despar Trentino, omologato l'1-3 di Chieri

Il giudice sportivo ha respinto il ricorso presentato dalla società gialloblù per errore nella registrazione dei punti. Il motivo? Erano scaduti i termini

La sconfitta contro Chieri non ha evitato una coda tutt'altro che piacevole. Al termine del match del PalaFenera la Delta Despar Trentino ha presentato ricorso contro il risultato di 3-1 per le piemontesi per un evidente errore nella registrazione dei punti. 

Descriviamo in breve cosa è accaduto. Nel corso del secondo set le gialloblù avevano realizzato il punto che sarebbe valso il sorpasso (17-18), salvo poi di colpo ritrovarsi sul 17-16 per le padrone di casa. Il gioco è poi proseguito senza che fosse stato rimedio a quella che è apparsa a tutti come una clamorosa svista che poi si è rivelata decisiva per l'esito finale della partita stessa.

Da qui la decisione della società di presentare il reclamo, che però in data odierna è stato rigettato. Il motivo consta nei tempi che sono scaduti: il ricorso, secondo il Giudice Sportivo, sarebbe dovuto essere inoltrato subito dopo il presunto errore, non invece tra il secondo ed il terzo set, come effettivamente avvenuto. 

Ecco di seguito il comunicato ufficiale a firma del Giudice Marco Stefano Marzano: 

"Poichè la Delta Despar Trentino, nella propria memoria, relativamente a tale denunciata discrasia di punteggio, ha addotto di aver immediatamente preannunciato istanza a mezzo del proprio capitano in campo, ma che, viceversa, dal referto di gara, fonte primaria di prova, emerge che l’istanza è stata verbalmente preannunciata, con conseguente annotazione a referto, solamente nell’intervallo tra il secondo e il terzo set, si deve rilevare la tardività dell’evento preannunciativo dell’istanza, con conseguente sua inammissibilità nella attuale sede di scrutinio, in quanto formalizzata oltre il termine perentorio di cui al 3° comma dell’Art. 23 del Regolamento Giurisdizionale. Per tali motivi, visti gli Artt. 37, comma 8, del Regolamento Gare e 23, comma 3, del Regolamento Giurisdizionale delibera di respingere l’istanza presentata e di omologare l’incontro in oggetto con il risultato conseguito sul campo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delta Despar Trentino, omologato l'1-3 di Chieri

TrentoToday è in caricamento