rotate-mobile
Volley

Volley B maschile, il Ks Rent batte la capolista Massanzago e la aggancia in vetta alla classifica

Spettacolare match al PalaClarina terminato con la vittoria dei padroni di casa al tie break e che renderà ancor più appassionante la lotta al vertice

Non ha deluso le aspettative il big match che sabato ha messo di fronte al PalaClarina il Ks Rent e la capolista Btm & Lametris Massanzago. Davanti al pubblico delle grandi occasioni il Bolghera ha saputo stringere i denti e vincere al tie break una sfida equilibratissima, infliggendo così ai padovani la prima sconfitta stagionale. In questo modo li ha anche agganciati in vetta alla classifica a quota 26 punti, uno in più dell’UniTrento Volley, sconfitto in casa dal Cornedo.

Nel tabellino finale si nota una leggera superiorità degli arancioneri in tutti fondamentali, dall’attacco (47%-43%) alla ricezione (56%-51%), fino al servizio (7 ace contro 6 a fronte di 13 errori contro 20 del Massanzago). Pari e patta è finita invece a muro (5-5) con valori molto bassi per una squadra dotatissima in questo fondamentale come il Ks Rent. Il tutto si spiega con la qualità di gioco degli avversari e con la velocità degli assist dell’esperto Emiliano Bosetti.

È un risultato che scalda il cuore arancionero e rende ancora più appassionante la lotta al vertice fra le tre regine del girone D, dietro alle quali sta emergendo una quarta formazione che può rompere loro le uova nel paniere come il Cornedo, che si è rinforzato strada facendo e che ospiterà i nostri ragazzi l'ultima giornata dell'andata.

La cronaca
Matteo Saurini può contare sul settetto base e quindi comincia il match con le diagonali Binioris - Magalini, Cristofaletti - Baratto, Paoli - Bressan, con Lorenzo Thei libero. Leandro Falcini recupera lo schiacciatore Matteo Casarin, ancora in condizioni non ottimali, e lo schiera in diagonale con Andrea Barutta. L'opposto è Marco Cortese, i centrali Davide Libralesso e Sebastiano Zambelli con l'esperto Emiliano Bosetti a dirigere l'orchestra. Il libero è Daniel Nodari.
Fin dai primi scambi si capisce che la posta in palio è alta: le squadre si sono studiate con accuratezza e la concentrazione è massima. A partire meglio dai blocchi è il Ks Rent, che si lancia sul 7-4 aiutato da una serie di errori padovani, due in attacco, due in battuta e un fallo di linea. Un ace di Libralesso in zona di conflitto riporta però sotto i gialloneri, che vanno all’aggancio sul 9-9, grazie ad un pallonetto di Barutta. Si annotano break e contro break fino al 18-17 con parecchie azioni lunghe, che divertono il foltissimo pubblico stipato al PalaClarina. Quando Tiziano Bressan realizza l’ace del 19-17 la squadra arancionenera prende in mano la frazione, consolidando il vantaggio grazie ad un errore dell'opposto Cortese, grazie al quale il punteggio si porta sul 23-20. A forza di cambi palla si arriva al 25-21 finale, firmato da Alberto Magalini.

Dopo il cambio di campo il Massanzago inizia a giocare una pallavolo più efficace, che il Bolghera soffre. Un errore di Magalini permette agli ospiti di portarsi a +2 sui trentini (5-7), poi un ace di Cortese su Baratto vale il 6-9. Il Bolghera fatica a mettere a terra il pallone, quindi per riavvicinarsi (9-10) deve attendere un errore di Cortese. Il buon turno al servizio di Binioris permette agli orange di andare in vantaggio, sfruttando altri due omaggi dell'opposto ospite (14-13), ma anche il Massanzago sfrutta un paio di errori trentini per rimanere agganciato. Fino al 19-20 è impossibile capire chi la spunterà, ma a quel punto un muro di Libralesso sposta l'ago della bilancia verso i padovani, che blindano il set quando Cristofaletti attacca sull'antenna (21-24). Il 22-25 finale è opera di Cortese.

Rinfrancato dal set vinto, il Massanzago parte fortissimo anche nella terza frazione, sorprendendo il Bolghera, che si blocca a causa di una serie di errori assortiti di Paoli, Magalini e Cristofaletti. Il 3-8 configura una situazione abbastanza critica per i padroni di casa e lo diventa ancora di più quando Calzavara mette a terra lo smash del 4-10. Fino all'8-13 il Ks Rent arranca, ma poi si accende la scintilla e le cose cominciano a cambiare. Ora in campo c'è Davide Polacco al posto di Michele Baratto e dopo un suo servizio ci pensa un muro di Binioris a portare il primo break point della frazione ai suoi. Il Bolghera comincia a recuperare rapidamente terreno: 11-15 grazie ad uno scontro in difesa avversario, 13-16 grazie ad un attacco di Cristofaletti, 17-20 dopo una serie di errori padovani. Il break che sembra cambiare la storia della frazione è quello propiziato da un nuovo turno al servizio di Polacco: le sue staffilate dalla linea dei nove metri oltre ad un ace, portano un contrattacco vincente di Cristofaletti e due errori di Bosetti e Barutta. Il 22-21 sembra aprire nuovi scenari, invece lo sforzo viene vanificato nel finale, quando Barutta e Cortese mettono a terra due palle ricostruite, che valgono così il 23-25.

Il risultato è che dopo tutta questa fatica il Bolghera ha le spalle al muro. Consapevole di dover dare tutto, la truppa di Matteo Saurini si rimbocca le maniche e nella quarta frazione parte subito forte. Grazie ad un paio di errori di Casarin, ma anche agli attacchi e ad un ace realizzati da Magalini. L’8-4 iniziale rappresenta un buon viatico verso il successo nel parziale, anche perché questa volta il Massanzago non riesce a rispondere colpo su colpo, pur rimanendo ad una distanza ragionevole fino al 9-7. Poi la scatenata coppia Cristofaletti - Magalini costruisce un vantaggio incolmabile (15-10). Un Ks Rent sicuro di sé vola senza grosse difficoltà verso il finale di frazione, chiusa da un attacco di Polacco, il cui innesto è stato decisivo, e da due muri vincenti di Paoli su Barutta e Cortese, che valgono il 25-18 finale.

Il tie break si apre con un allungo del Bolghera (4-2), frutto di un ace di Cristofaletti e di un muro di Bressan. Lo stesso centrale di Fraveggio costruisce il 6-4 con un ace su Barutta, mentre è un errore di Cortese a regalare il +3 agli arancioneri. Si va al cambio di campo sulla 8-6 e un attimo dopo Magalini fulmina il neoentrato Zanon con un ace (palla sul soffitto); subito dopo il primo tempo di Paoli vale il 10-6. Il Massanzago non demorde e si riavvicina pericolosamente, prima con un attacco di Cortese e poi con un errore di Cristofaletti (12-11), ma il Bolghera rimane freddo, si porta a casa due cambi palla e sul 14-12 Magalini scarica a terra il pallone della vittoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B maschile, il Ks Rent batte la capolista Massanzago e la aggancia in vetta alla classifica

TrentoToday è in caricamento