rotate-mobile
Volley

B1. Il Volano fa la voce grossa a Pavia di Udine e si prende il secondo posto

Vittoria in rimonta della Rothoblaas dopo un primo set giocato non con i consueti ritmi

Il Rothoblaas Volano ricomincia da dove aveva lasciato prima della pausa. Ovvero conquistando sul campo del Blu Team di Pavia di Udine il quinto successo da tre punti consecutivo, una vittoria che mantiene le biancorosse a punteggio pieno nel girone di ritorno e che vale il secondo posto in solitaria in attesa del posticipo di oggi tra Piadena e Arena. Le friulane iniziano l'incontro con Margherita Manni al palleggio, Giada Sangoi opposta, l'esperta Giulia Pascucci con la nuova arrivata Giulia Felappi schiacciatrici, Ester Bertolla e Maria Marcuzzi al centro, Rachele Morettin libero. Nessuna sorpresa nel settetto lagarino, che presenta in campo le diagonali Braida - Petruzziello, Bellini - Orlandini, Manetti - de Val, con Pierobon libero. I primi scambi sono all'insegna dell'equilibrio, con pochissimi errori. Il primo mini allungo è del Blue Team, che si porta sul 6-3 con due ricostruzioni vincenti di Felappi e Manni (secondo tocco), attivate dal servizio pungente di Pascucci, ma il Volano risponde subito con uno smash di Braida e un muro di Bellini sulla fast di Bertolla (6-6).

L'equilibrio permane fino a 9-8, poi il turno in battuta di Giulia Felappi decide la storia del set: la schiacciatrice bergamasca serve in maniera efficace su Orlandini e il cambio palla ospite si blocca per ben sei volte, in virtù di due errori due attacchi della potente Pascucci, uno di Sangoi e uno di Marcuzzi. Poco può il secondo time out di Luca Parlatini, così come l'ingresso di Cramerotti al posto di Pierobon. Il Rothoblaas mette a segno un ace con de Val (15-10), ma poi torna ad incassare break point nei turni al servizio di Sangoi, che realizza due ace consecutivi sulla stessa Cramerotti e sul nastro, Pascucci, altro ace sul libero trentino, e Bertolla (errore di Bellini). Sul 24-13 i giochi sono fatti, chiude un pallonetto di Felappi.

Nella seconda frazione, dopo che un provvidenziale muro di Braida su Pascucci impedisce alle friulane di scattare sul 3-0 e scappare via, ci pensa il turno al servizio della stessa palleggiatrice biancorossa a dare coraggio al Rothoblaas: serve in maniera chirurgica su Felappi e così piovono cinque break point, uno dietro l'altro, frutto di un ace, un muro di de Val, due attacchi di Bellini e un errore di Felappi. Le due squadre sbagliano parecchio dalla linea dei nove metri, ma raccolgono anche qualche ace, come quello di Manni su Orlandini (8-9). A fare male al cambio palla del Blue Team sono poi i servizi di Petruzziello, che cerca la zona di conflitto fra il libero Morettin e Felappi, realizzando così due punti diretti e raccogliendo altri due break, frutto di un muro di Manetti e di un palleggio falloso di Manni. Sull'8-14 i giochi sono fatti. Una lunga serie di cambi palla porta il punteggio sul 13-19, poi Orlandini firma il +7 e un muro di Braida su Pascucci il 15-23.

Chiude un diagonale di Bellini: 18-25. Il match ricomincia con un ace di Pascucci su Pierobon e vede il Blue Team rimanere davanti, nel set, fino all’8-8, anche con tre punti di vantaggio, a seguito degli errori di Manetti (in attacco) e Braida, che commette un'invasione. Il Volano non gioca la propria migliore pallavolo, ma le friulane non riescono a scappare via e si fanno agganciare, sbagliando un servizio, un attacco (Sangoi) e incassando l’attacco di Bellini. Ritrovata la parità, il Rothoblaas va al sorpasso con un muro di de Val sulla pipe di Pascucci e poi allunga 12-14, grazie all'attacco di Orlandini, che fa seguito a un bel servizio di Bellini. Ad impedire alle trentine di allungare ulteriormente sono i servizi sbagliati, vero tallone d'Achille di giornata. La scatenata Emma Orlandini firma comunque il 14-17, ma le udinese riescono a tornare sotto grazie ad un errore di Bellini e ad un muro di Bertolla su Braida (18-19). Un erroraccio di Felappi vale il 18-21, ma una nuova invasione di Braida riporta a stretto contatto il Blue Team. Il Volano stringe i denti e va sul 20-23 chiudendo un'azione lunghissima con un attacco vincente di Petruzzello, che vale il preziosissimo 20-23.

L’opposta modenese firma anche il 21-24 dopo quattro difese e coperture delle compagne, un'azione decisiva nel corso della quale si infortuna alla caviglia Giulia Felappi, toccata dal libero Morettini mentre si muoveva in difesa: deve essere sostituita in via definitiva da Letizia Franceschinis. La solita Pascucci firma il 23-24, ma poi ci pensa Orlandini a portare a casa il 23-25, che di fatto decide il match. Dopo una battaglia di questo tipo riesce difficile immaginare un set dominato in lungo e in largo dal Volano, quale risulterà essere il quarto. Ma tant’è. Basta il turno al servizio di Carlotta Petruzziello, che porta in dote tre ace, uno smash di Braida e un errore di Franceschinis, per chiuderlo con larghissimo anticipo (1-7). Il Blue Team non ha più cartucce da sparare e collassa nel successivo turno al servizio biancorosso, con Emma Orlandini sulla linea dei nove metri: due errori friulani, un altro ace su Pascucci e una staffilata di Petruzziello fissano un irreale 2-14. Sul 4-14 entra Caterina Miori al posto di Giulia Manetti, e il Volano conserva senza difficoltà l'ampio margine di vantaggio, aumentandolo ulteriormente grazie ad un errore di Pascucci e ad un tocco di Orlandini su ricezione lunga (8-20). Sul 12-23 entra anche Asia Calza al posto di Emma Orlandini e, dopo il settimo ace di Petruzziello, tocca proprio alla schiacciatrice di Cavedine firmare in attacco i punti numero 24 e 25. Il tabellino del match:

BLU TEAM PAVIA DI UDINE-ROTHOBLAAS VOLANO 1-3 (25-14, 18-25, 23-25, 12-25)

BLU TEAM: Manni 3, Sangoi 15, Felappi 5, Pascucci 18, Bertolla 6, Marcuzzi 4, Morettin, Frappa, Franceschinis. All. Leone

VOLANO: Braida 5, Petruzziello 17, Bellini 19, Orlandini 14, De Val 5, Manetti 5, Pierobon, Calza 2, Miori, Cramerotti. All. Parlatini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

B1. Il Volano fa la voce grossa a Pavia di Udine e si prende il secondo posto

TrentoToday è in caricamento