menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, Trento batte Roma ed è in semifinale scudetto

Per staccare il pass per l'evento che concluderà la Serie A1 Sustenium bisognerà però fare i conti con la sorprendente Andreoli Latina nella serie di semifinale al via già giovedì sera al PalaTrento

La posta in palio e la sfida secca, da dentro o fuori, non fanno tremare i polsi all’Itas Diatec Trentino che di slancio ha la meglio per 3-0 sulla M. Roma Volley e conquista l’accesso alla sua quinta semifinale scudetto consecutiva (la sesta di sempre). I gialloblù hanno quindi chiuso nel migliore dei modi il girone A dei quarti di finale andato in scena nel lungo weekend pasquale al PalaTrento e conseguendo il secondo successo nel giro di tre giorni. Lo step numero uno in proiezione V-Day del 22 aprile al Forum di Assago è stato quindi brillantemente superato ma ora per staccare il pass per l’evento che concluderà la Serie A1 Sustenium bisognerà fare i conti con la sorprendente Andreoli Latina nella serie di semifinale al via già giovedì sera al PalaTrento (ore 20.30).

L’Itas Diatec Trentino scesa in campo contro Roma ha mostrato progressi evidenti nel gioco e nella condizione rispetto alle precedenti uscite; la conseguenza naturale è stata una manovra più fluida e meglio congeniata, che ha messo in mostra tutte le qualità gialloblù nei vari fondamentali ma anche nei singoli giocatori. Le cose migliori da questo punto di vista sono arrivate dal muro (7 block vincenti) e dal servizio (7 ace) con una prova sontuosa di squadra pure in attacco (56%), ben ispirato da Raphael mentre fra i singoli ha brillato la stella di Juantorena (15 punti col 68% a rete e due ace) e Kaziyski (3 battute vincenti con il 56%) ma soprattutto quella di Mitar Djuric, straordinario a muro (5 block) ed efficace in primo tempo (50%) così come Bari lo è stato in seconda linea (72% in ricezione).
 
Di fronte a questi numeri Roma ha provato a replicare principalmente con Zaytsev, ma ha poi dovuto arrendersi accontentandosi di migrare nel secondo tabellone, quello che assegnerà un posto in Challenge Cup 2012/13 e che vedrà impegnate le seconde classificate di tutti i quattro gironi dei quarti di finale.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento