menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Trento calcio rifila cinque schiaffi al Valle Aurina

Il Trento riprende a correre. Dopo la sconfitta subita in casa domenica scorsa dalla Fersina gli aquilotti sono stati capaci di rifilare un rotondo 5 a 1 agli avversari del Valle Aurina. Prestazione da incorniciare

Si è trattato probabilmente della miglior prestazione stagionale della formazione del capoluogo passata in vantaggio dopo soli cinque minuti con Ravelli, raggiunta al quarto d’ora da Niederkofler, e poi straripante con Gattamelata, Pancheri, Lucena Gonzales e Bertholom.

L’unica nota negativa per gli aquilotti è da ricercarsi nel fatto che anche il Mori, formazione che attualmente occupa la seconda posizione in classifica, si è imposto per 4 a 0 sul campo del Vallagarina mantenendo quindi ancora sette punti di vantaggio sui gialloblù.
 
"Avevamo messo in preventivo che la squadra potesse avere la meglio sui rossoblù- spiega l’allenatore degli aquilotti, Marco Melone. - Per noi era importante riprendere a vincere dopo la battuta d’arresto subita contro la capolista. Devo dire che la squadra mi è piaciuta molto, dal primo all’ultimo minuto la concentrazione e la determinazione dei ragazzi sono stati davvero all’altezza della situazione, contro un avversario che si sta rendendo protagonista di un campionato al di sopra delle aspettative. In particolar modo ho apprezzato la reazione dei miei giocatori dopo il pareggio dei padroni di casa, pareggio che avrebbe potuto pesare, e non poco, sul morale del gruppo. Invece tutti si sono messi a giocare con calma e senza ansie, consapevoli del fatto che, prima o poi, il nostro raddoppio sarebbe arrivato".  
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento