Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Dominio keniano alla Trento Half Marathon: oltre 2.000 gli iscritti

Grande successo per la Trento Half Marathon, con oltre 2.200 iscritti, ed un altro migliaio di persone che hanno partecipato alla Happy Family Run non competitiva da 5 o 10 chilometri per le vie della città

Grande successo per la Trento Half Marathon, con oltre 2.200 iscritti, ed un altro migliaio di persone che hanno partecipato alla Happy Family Run non competitiva da 5 o 10 chilometri per le vie della città. Un’edizione della Trento Half Marathon da record nei numeri e nella qualità dei suoi atleti: 1.792 quelli arrivati al traguardo, rispetto ai 995 del 2017. La gara, valida per il campionato italiano Fidal master individuale e di società, è stata dominata dagli atleti africani: Abraham Akopesha (1h02’09” il suo tempo) ha vinto l’ottava edizione ed iscrive il suo nome nell’albo d’oro. Al secondo posto Moses Kibet (1h03’25”) e terzo Samuel Ndungu Mwangi (1h03’51”). Primo italiano all’arrivo è stato l’eterno Said Boudalia (Asd Cagliari Marathon Club), origini marocchine ma da oltre vent’anni vive con la famiglia a Belluno dove lavora come operaio. È considerato uno degli atleti più forti al mondo della sua categoria - età M50 - sia in maratona che in mezza maratona e oggi, ancora una volta, l’ha dimostrato. Ottavo assoluto, primo italiano, Campione d’Italia M50 con il tempo di 1h07’51”: “Mi diverto sempre tanto a correre – dice Boudalia – Una gara non facile questa, ma ci tenevo a far bene. avrei voluto fare qualcosa meglio come crono finale ma sono soddisfatto per me e per la mia squadra per questa vittoria del titolo italiano”.

Tripletta keniana anche per la gara femminile, vittoria assoluta per Joyce Chepkemoi che con un superlativo 1h09’21” fa il nuovo record della Trento Half Marathon andando a cancellare l’1h09’27” fatto Angela Tanui nel 2016. Passaggio al 10km in 31’47” già in cavalcata solitaria, la seconda e la terza, Mosop e Kebeya, sono transitate rispettivamente in 33’28” e 33’34”. Un risultato straordinario per la vincitrice Chepkemoi, allenata in Kenya dall’italiano Claudio Berardelli, che non aveva mai corso una mezza maratona ufficiale. "Siamo molto soddisfatti di questa edizione del Trento Running Festival – commenta Ferruccio Demadonna, presidente di Asd Città di Trento – Mi preme ringraziare in primis tutti i volontari (circa 400) e tutti i collaboratori di questo evento. Ringrazio anche tutti i partecipanti arrivati da ogni parte d’Italia per correre qui a Trento. Spero si siano trovati bene, qualche errore organizzativo come tutti quanti lo facciamo sempre, credo sia normale, nel caso troveremo il modo di risolverli per migliorare negli anni futuri. Mi sembra comunque che sia davvero andato tutto bene, siamo molto soddisfatti e l’entusiasmo dei runner nelle premiazioni ci ha davvero ripagato di ogni nostro sforzo di questi mesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dominio keniano alla Trento Half Marathon: oltre 2.000 gli iscritti

TrentoToday è in caricamento