Il primierotto Tony Longo è vicecampione italiano di Marathon

La Wilier Force archivia con il sorriso il Campionato Italiano Marathon, che ha avuto luogo a Monteforte d'Alpone in provincia di Verona. La squadra guidata da Massimo Debertolis è infatti salita sul secondo gradino del podio grazie alla prestazione offerta dal primierotto Tony Longo, che ha conteso fino all'ultimo il titolo tricolore a Juri Ragnoli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

La Wilier Force archivia con il sorriso il Campionato Italiano Marathon, che ha avuto luogo a Monteforte d'Alpone in provincia di Verona. La squadra guidata da Massimo Debertolis è infatti salita sul secondo gradino del podio grazie alla prestazione offerta dal primierotto Tony Longo, che ha conteso fino all'ultimo il titolo tricolore a Juri Ragnoli, uscito infine vincitore grazie ad un bello spunto finale. Qualche rimpianto rimane per l'uscita di scena di Johnny Cattaneo a causa di una foratura, quando stava combattendo alla pari con i migliori, mentre Diego Cargnelutti ha conquistato un buon 19° posto. Si sono ritirati anche Enrico Franzoi e Gianluca Boaretto.
Iniziata con l'incognita del maltempo, che minacciava di infierire sui corridori, la «Divinus Bike» ha potuto svolgersi regolarmente sotto una pioggia leggera. Il primo sussulto, al 30° chilometro, lo ha dato il tentativo di allungo di Cattaneo, stroncato non dagli avversari ma da una foratura occorsagli al 30° chilometro. Al 43° è quindi passato davanti a tutti Pettinà, precedendo un quartetto di cui facevano parte anche Longo e Ragnoli, il gruppetto si è quindi ricompattato nella seconda salita verso il Monte Mirabello. A 25 chilometri dalla fine si è capito che ormai il titolo sarebbe stato assegnato da una sfida a due, dato che Longo e Ragnoli avevano staccato i compagni di viaggio, preparandosi al finale: sulla penultima ascesa i crampi hanno costretto il trentino a lasciare andare Ragnoli, per amministrare la seconda posizione, conquistata con 20 secondi di svantaggio, davanti a Samuele Porro, terzo dopo 74 chilometri di fatiche.
Per gli atleti della Wilier Force il prossimo appuntamento sarà l'Alpen Tour Trophy in programma a Schladming, in Austria, dal 9 al 12 giugno.

La classifica finale: 1° Juri Ragnoli (Scott Racing Team) 3h18'22", 2° Tony Longo (Wilier Force) a 20", 3° Samuele Porro (Team Trek Selle San Marco) a 2'49", 4° Daniele Mensi (Soudal Parkpre) a 3'56", 5° Fabian Rabensteiner (Team Trek Selle San Marco) a 4'57", 6° Mauro Finetto (Unieuro Wilier) a 6'02", 7° Nicholas Pettinà (Forestale) a 7'43", 8° Cristian Cominelli (Soudal Parkpre) a 8'17", 9° Damiano Ferraro (Team Trek Selle San Marco) a 8'46", 10° Stefano Dal Grande (Soudal Parkpre) a 10'56"

Torna su
TrentoToday è in caricamento