rotate-mobile
Sport

Simoni: "Gare da 250 Km? E' istigazione al doping"

E'il pensiero del ciclista trentino Gilberto Simoni. Una contestazione personale verso la decisione degli organizzatori espressa alla presentazione della Settimana Tricolore di ciclismo in programma a giugno in Valsugana

 "Duecentocinquanta chilometri di corsa alle volte sono un castigo per i corridori. Personalmente ho rinunciato in più occasioni a disputare i Campionati Italiani proprio per questo motivo, perché agli atleti non viene chiesto di dare il cento per cento delle proprie capacità fisiche, ma il centocinquanta per cento. Da un parte dico che questo può anche rappresentare una istigazione all'uso del doping perché 250 chilometri di gara non sono l'immagine di un ciclismo pulito".

E' il pensiero del ciclista trentino Gilberto Simoni, tre volte vincitore del Giro d'Italia. Una contestazione personale verso la decisione degli organizzatori espressa alla presentazione della Settimana Tricolore di ciclismo in programma a giugno in Valsugana. La gara tricolore dei prof è in programma venerdì 23 giugno da Pergine a Borgo Valsugana, per un totale di 254,7Km, con un circuito finale da ripetere 15 volte caratterizzato da impegnativa salita.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simoni: "Gare da 250 Km? E' istigazione al doping"

TrentoToday è in caricamento