rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport Pergine Valsugana

Ciclismo, il ct azzurro Paolo Bettini inaugura la Settimana Tricolore

Tredicesima edizione: per la prima volta il Trentino sarà protagonista, infatti la Valsugana è stata scelta come terreno di gara per assegnare le maglie dei campione nazionale su strada. Attesi 1.200 corridori

“Pochi giorni dopo questa manifestazione sarò chiamato a diramare la lista con i nomi dei cinque corridori che difenderanno i colori azzurri alle prossime Olimpiadi in programma a Londra. Penso possa bastare questo per farvi capire con quale attenzione seguirò la Settimana Tricolore in programma in Valsugana dal 15 al 24 giugno”. Non poteva esserci migliore presentazione di quella firmata da Paolo Bettini, commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo, per la Settimana Tricolore che, dopo le tappe del Giro d’Italia, riporterà il grande ciclismo sulle nostre strade.

Si tratta della tredicesima edizione e per la prima volta il Trentino sarà protagonista infatti la Valsugana è stata scelta come terreno di gara per assegnare le maglie dei campione nazionale su strada (in linea ed a cronometro) di tutte le categorie. I numeri non lasciano dubbi sulle dimensioni dell’evento, che nell’arco di dieci giorni poterà in provincia oltre 1.200 atleti, oltre a migliaia di appassionati. Il programma della manifestazione, difatti, è stato di anni in anno potenziato ed arricchito ed ora anche  le competizioni per handbike/paralimpici e quelle per gli amatori ne costituiscono parte integrante. E’ chiaro però che la prova per i professionisti in programma sabato 23 giugno, da Pergine a Borgo Valsugna, catalizzerà l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori, e non soltanto perché precede di appena una settimana l’inizio del Tour de France.
 
Certo, la prospettiva che la Valsugana proietti sulle strade della Grande Boucle il neo- campione d’Italia, Vincenzo Nibali a detta di tutti il grande favorito, è sicuramente allettante. Ma è ancora più importante  notare come la dura prova tricolore imperniata sulla salita di Telve renda possibile un confronto incrociato dei migliori corridori nazionali: a parte i velocisti (per i quali tecnicamente parlando si tratta di una missione impossibile), la gara da Pergine a Borgo regalerà una delle sfide più spettacolari a livello nazionale dell’ultimo decennio. Un evento che avrà luogo in un momento estremamente favorevole per questo sport in Trentino e al quale parteciperanno, rimanendo solo tra gli atleti regionali, Moreno Moser, Matteo Trentin, Daniele Oss, Cesare Benedetti, Thomas Bertolini, Alessandro Bertolini e Manuel Quinziato.
 
I riflettori saranno puntati anche sulla prova a cronometro che è in programma a conclusione della lunga settimana, per la precisione il 24 giugno a Levico Terme. La Settimana Tricolore avrà anche notevoli risvolti mediatici:  alle oltre 10 ore di trasmissione che RaiSport dedicherà all’evento (con due giornate in diretta, per le prove degli under 23 e dei professionisti) si accompagna una presenza massiccia degli organi di informazione già preannunciata dall’afflusso degli accrediti stampa. “ Quella del 23 sarà una prova davvero importante- ha concluso Bettini. Il percorso è tecnicamente molto valido e impegnativo, con oltre 4 mila metri di dislivello  e 250 chilometri totali, vincerà non solo chi sarà più in forma e “completo” ma chi potrà avere a disposizione la squadra migliore. Il lotto dei partenti è certamente molto agguerrito, con tutti i migliori ciclicti italiani che si presenteranno ai nastri di partenza”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo, il ct azzurro Paolo Bettini inaugura la Settimana Tricolore

TrentoToday è in caricamento