rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport

SERIE C – Trento disastroso, al Briamasco vince l’ultima in classifica

Due a zero per la squadra di Fresco. Squadra contestata

TRENTO – Il Trento perde contro la Virtus Verona tra le mura amiche del Briamasco. Una prova disastrosa per i gialloblù, che perdono contro la squadra che fino a ieri occupava l’ultimo posto in classifica. Logica la delusione dei tifosi, che ieri – subito dopo il fischio finale – hanno contestato duramente la squadra con uno striscione eloquente: “SVEGLIATEVI”. Poco da aggiungere.  

Mister Bruno Tedino

Le assenze sono tante in casa Trento: restano ai box Cazzaro, Simonti, Cittadino, Brighenti, Matteucci, Ruffo Luci, Osuji, Carini, Ferri (squalificato) e Mihai. Tedino schiera quindi Marchegiani in porta, Trainotti, Garcia Tena e Vitturini in difesa, in mediana Damian agisce da play con Ballarini e Belcastro interni, mentre le corsie esterne sono presidiate da Galazzini e Fabbri. In avanti spazio al tandem formato da Saporetti e Pasquato.

Luca Belcastro
I gialloblù partono forte. Saporetti e Pasquato duettano nello stretto e il fantasista scuola Juve scocca un tiro a giro con la sfera che scheggia il palo. Al 24’ la Virtus passa in vantaggio: cambio di campo di Lonardi dalla sinistra per Amadio, che s’inserisce sul secondo palo, controlla e poi batte imparabilmente Marchegiani. Il Trento reagisce e lo fa con Belcastro, ma Giacomel para il suo tiro. Al 42’ il Trento perde Pasquato: l’attaccante va in pressing su Daffara che gli rifila una sbracciata a palla lontana e cade male a terra, costringendo Tedino alla sostituzione.
Si va alla ripresa, con Saporetti che ci prova con un tiro deviato in corner dalla difesa e con un mancino dal limite dell’area che non sortisce alcun effetto. Gli ospiti si fanno vedere con Talarico al 61’, poco prima del raddoppio che arriva al 70’ con Gomez, che insacca su cross dalla sinistra di Lonardi. Il match termina di fatto così, già dal prossimo incontro – a Salò contro la Feralpi – i gialloblù dovranno invertire la rotta, anche perché la situazione in classifica inizia a farsi davvero preoccupante.

Il tabellino

TRENTO - VIRTUS VERONA 0-2 (0-1)

TRENTO (3-5-2): Marchegiani; Trainotti (22’st Bertaso), Garcia Tena, Vitturini (33’st Semprini); Galazzini, Ballarini, Damian, Belcastro, Fabbri; Saporetti, Pasquato (44’pt Ianesi).

A disposizione: Tommasi, Ruffato, Bocalon, Dalla Francesca, Zandonatti, Benedetti.

Allenatore: Bruno Tedino.

VIRTUS VERONA (3-5-2): Giacomel; Daffara (44’st Ruggero), Cella, Faedo; Amadio (36’st Mazzolo), Tronchin, Halfredsson (44’st Turra), Lonardi, Talarico; Nalini (22’st Gomez), Fabbro (36’st Casarotto).

A disposizione: Siaulys, Sibi, Sinani, Manfrin, Santi, Priore, Munaretti.

Allenatore: Luigi Fresco.

ARBITRO: Di Reda di Molfetta (Assistenti: Masciale di Molfetta e Andreano di Foggia. IV Ufficiale: Esposito di Napoli).

RETI: 24’pt Amadio (V), 25’st Gomez (V).

NOTE: campo gibboso. Pomeriggio freddo. Spettatori 1.000 circa. Ammoniti mister Tedino (T) per proteste, Vitturini (T), Ballarini (T), Halfredsson (V), Fabbro (V), Mazzolo (V) per gioco falloso, Damian (T) per comportamento non regolamentare. Calci d’angolo 3 a 2 per il Trento. Recupero 3' + 4’.

fonte foto: ac trento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE C – Trento disastroso, al Briamasco vince l’ultima in classifica

TrentoToday è in caricamento