rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Sport

SERIE C – Poker del Trento alla Pro Vercelli

Riscatto immediato per gli aquilotti

TRENTO - L'immeritata sconfitta di sabato scorso contro la Juventus Next Gen è solamente uno sbiadito ricordo: davanti al pubblico amico del "Briamasco" il Trento cala il poker contro la Pro Vercelli, imponendosi per 4 a 1 al termine di un match che la compagine di Lorenzo D'Anna ha condotto dall'inizio alla fine. L'autorete di Corradini nel primo tempo ha spezzato l'equilibrio, mentre nella ripresa le marcature di Brighenti, Pasquato e Damian, inframezzate dalla rete vercellese di Della Morte, hanno "griffato" il risultato finale con i gialloblu che hanno vinto e convinto contro un'avversaria, è bene ricordarlo, che alla prima giornata aveva superato per 1 a 0 il Padova. Martedì sera (ore 21) sarà già il momento di tornare a giocare: al "Briamasco" sarà sfida al Sangiuliano City nel match valevole quale terzo turno del girone d'andata. Mister D'Anna deve fare a meno di Cazzaro, Simonti e Osuji e si affida inizialmente all'undici composto da Marchegiani tra i pali, mentre il quartetto difensivo è formato da Galazzini e Fabbri sulle corsie esterne con Ferri e Garcia Tena in posizione centrale. Cittadino agisce da playmaker in mediana con Damian e Belcastro interni, mentre il tridente offensivo è guidato da Brighenti in posizione centrale con Saporetti e Pasquato a supporto. Il Trento parte deciso: al 6’ il traversone di Damian non trova compagni in area di rigore e, un minuto più tardi, Pasquato parte in slalom e poi conclude con il mancino, sfiorando il montante. I gialloblu fanno la partita e al 12’ sfiorano il vantaggio: corner dalla destra di Pasquato, imperioso stacco aereo di Garcia e miracolo salvataggio nei pressi della linea di porta di Comi. Il vantaggio è solamente rinviato e arriva al minuto 16, quando Corradini sbaglia clamorosamente un disimpegno al limite dell’area in fase di costruzione, spedendo il pallone nella propria porta. La Pro Vercelli rompe l’assedio al minuto 18 con Comi che, in posizione sospetta, si ritrova il pallone in area di rigore e calcia verso la porta con Marchegiani che devia la sfera sul palo, riprende Comi che non trova la porta. Poi riparte il monologo gialloblu e al 22’ ci vuole una super parata di Rizzo per tenere in corsa i piemontesi: corner di Pasquato, altra perentoria incornata di Garcia e miracolo del portiere vercellese, che vola e di puro istinto alza oltre la traversa. Al 32’ Saporetti sfonda a destra e poi serve Belcastro, che “mastica” la conclusione e permette alla difesa di allontanare. Il primo tempo si chiude con l’ennesima sortita offensiva dei gialloblu: Saporetti si accentra e calcia con il mancino, costrigendo a Rizzo a rifugiarsi in corner. Ripresa che si apre con un botta e risposta: Marchegiani smanaccia subito un insidioso traversone, anticipando Comi e, sul ribaltamento di fronte, Pasquato inventa per Brighenti, il cui sinistro finisce sull’esterno della rete.Al 52’ Pro Vercelli pericolosa: Mustacchio crossa dalla sinistra, Marchegiani smanaccia sulla traversa, riprende Della Morte, il cui rasoterra viene “murato” da Garcia Tena a due passi dalla linea. Il Trento riparte forte e al 54’ il raddoppio è servito: meravigliosa discesa a destra di Saporetti e assist a centroarea per Brighenti che incrocia il destro di prima intenzione e spedisce il pallone in fondo al sacco. La Pro Vercelli si getta in avanti e al 60’ accorcia le distanze: duetto centrale tra Comi e Della Morte e tocco d’esterno vincente di quest’ultimo sull’uscita di Marchegiani. Entrano Mihai e Bocalon al posto rispettivamente di Belcastro e Brighenti e il Trento rialza il baricentro. Al 72’ Pasquato firma il tris: conclusione di Saporetti, respinta di Rizzo e tap in vincente del numero dieci gialloblu che riporta a più due i gialloblu.Questa volta i piemontesi accusano il colpo e il Trento dilaga: Rizzo è miracoloso in uscita su Bocalon, ma l’ennesimo errore in costruzione dei piemontesi, pressati altissimi dai gialloblu, porta Damian alla conclusione vincente a porta vuota (bravo il centrocampista gialloblu a tenere basso il pallone).Il finale di match, dopo gli ingressi di Semprini e Ruffo Luci, è una passerella per i gialloblu, che in pieno recupero sfiorano anche il pokerissimo con Pasquato, il cui lob termina alto di poco oltre la traversa.Il Trento vince e convince, sale a 3 in classifica e martedì sera (ore 21) sarà nuovamente di scena al “Briamasco” contro il Sangiuliano City, nel match valevole per il terzo turno del girone d’andata.

fonte: ac trento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE C – Poker del Trento alla Pro Vercelli

TrentoToday è in caricamento