rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Sport

SERIE C – Trento, un pari che sta stretto

Termina 2-2 la sfida del Briamasco contro il Piacenza. Gialloblù quartultimi

TRENTO – Il Trento non va oltre il pari casalingo contro il Piacenza. Il vantaggio di Saporetti ha illuso i ragazzi di Tedino (nella foto), che poi sono passati in svantaggio dopo i gol di Rossetti e Persia, prima del gol su rigore di Brighenti. I gialloblù salgono a quota nove punti, ma sono nelle acque bollenti della classifica.

Mister Bruno Tedino-2
Per la sfida di ieri, Tedino si è affidato al solito 3-4-1-2 con Marchegiani a protezione dei pali e terzetto difensivo formato da Ferri, capitan Trainotti e Garcia Tena. In mezzo al campo la coppia di mediani è composta da Damian e Cittadino con Ballarini e Fabbri (nella foto) a presidiare le corsie esterne.

Alessandro Fabbri-3

Belcastro agisce invece da trequartista alle spalle del tandem offensivo nel quale trovano spazio Brighenti e Saporetti.
La partenza è a tinte gialloblù, con un fallo di Masetti su Saporetti, che frutta un calcio di punizione interessante per la squadra di casa. Dalla mattonella, Ferri calcia potente e la sfera viene deviata in area, Saporetti (nella foto) è il più lesto e scarica la sfera sotto la traversa.

Il gol di Saporetti(1)-2

La formazione ospite reagisce e lo fa con Nava, ottima la risposta di Marchegiani sullo stacco del giocatore ospite. Il Trento va anche vicino al raddoppio con Fabbri, ma Tintori si fa trovare pronto. Al 42’ pari emiliano con uno stacco magistrale di Rossetti su cross dalla sinistra e palla in rete. Nella ripresa il Piacenza ribalta il risultato al primo pericolo in area trentina: al 52’ Persia calcia all’altezza del dischetto e batte Marchegiani. Tedino getta nella mischia Bocalon, che si rende subito pericoloso: angolo dalla destra, spizzata di Ferri che centra la traversa, la palla rimbalza su Bocalon (nella foto) che viene steso. Calcio di rigore per i locali, trasformato da Brighenti con un rasoterra angolato. 

Il fallo da rigore su Bocalon-2


I gialloblù premono sull’acceleratore con Belcastro, ma il fantasista di casa non trova la porta con un diagonale di sinistro. Le ultime cartucce della partita vengono sparate da Ferri per il Trento e da Nelli per gli ospiti, ma la partita termina con due reti per parte.

Il tabellino.

TRENTO - PIACENZA 2-2 (1-1)
RETI: 12’pt Saporetti (T), 42’pt Rossetti (P), 7’st Persia (P), 12’st rigore Brighenti (T).

TRENTO (3-4-2-1): Marchegiani; Ferri, Trainotti, Garcia Tena (1’st Galazzini); Ballarini, Cittadino (36’st Ruffo Luci), Damian, Fabbri; Saporetti (9’st Bocalon), Belcastro (36’st Ianesi); Brighenti (45’st Mihai).

A disposizione: Tommasi, Matteucci, Dalla Francesca, Scirè.

Allenatore: Bruno Tedino.

PIACENZA (4-5-1): Tintori; Frosinini, Nava, Masetti (23’st Cosenza), Capoferri (14’st Rizza); Munari, (14’st Lamesta - 41’st Biancheri) Palazzolo, Persia, Nelli, Gonzi; Rossetti (23’st Cesarini).

A disposizione: Rinaldi, Vivenzio, Zunno, Pezzola, Vianni, Conti, Onisa

Allenatore: Cristiano Scazzola.

ARBITRO: Iacobellis di Pisa (Assistenti: Marchese di Pavia e Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto. IV Ufficiale: Guiotto di Schio).
NOTE: spettatori 750 circa. Campo in buone condizioni. Giornata fresca. Ammoniti Damian (T), Brighenti (T), Masetti (P), Rizza (P) per gioco falloso, Bocalon (T) per comportamento non regolamentare. Calci d’angolo 6 a 4 per il Trento. Recupero 0’ + 4’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE C – Trento, un pari che sta stretto

TrentoToday è in caricamento