rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport

SERIE C – Trento, focus sull’avversario: la Juventus Next Gen

Il match dell’andata terminò 2-0 a favore dei bianconeri

Seconda squadra della Juventus, la formazione Next Gen, ribattezzata così all’inizio dell’attuale annata sportiva (la nuova dicitura ha sostituito la precedente “Under 23”), è nata nel 2018 e ha sempre militato in serie C, conquistando nella stagione 2019 - 2020 la Coppa Italia di categoria. Sulla panchina bianconera siede da quest’anno il tecnico lombardo Massimo Brambilla che, dopo una lusinghiera carriera da calciatore professionista, ha fatto incetta di titoli con l’Under 17 e la “Primavera” dell’Atalanta, dove ha operato nelle ultime sette annate. L’organico della Juventus Next Gen è formato dai migliori talenti fuoriusciti dal settore giovanile bianconero, tra i quali figurano i difensori Alessandro Pio Riccio e Diego Stramaccioni, il centrocampista argentino Enzo Barrenechea e l’interno Alessandro Sersanti, gli attaccanti Samuel Iling-Junior (che ha già esordito sia in campionato che in Champions League), Matias Soulè (7 presenze in serie A e 3 in Champions) ed Emanuele Pecorino. Nella rosa trovano spazio anche alcuni elementi d’esperienza come il difensore e capitano Fabrizio Poli (ex Carpi, Novara, Arezzo, Savona e Sanremese), il centrocampista Emanuele Zuelli, giovane ma già con esperienza in serie B alle spalle (segnatamente al Chievo Verona) e il trequartista Simone Iocolano (ex Ivrea, Bassano Virtus, Valle d’Aosta, Alessandria, Bari, Monza, Virtus Entella e Lecco). I colori sociali della Juventus Next Gen sono, ovviamente, il bianco e il nero.

Il tabellino della partita d’andata

JUVENTUS NEXT GEN - TRENTO 2-0 (1-0)

JUVENTUS NEXT GEN (4-3-3): Senko; Barbieri, Nzouango, Stramaccioni, Mulazzi; Sersanti, Barrenechea (19’st Bonetti), Iling-Junior (37’st Besaggio); Sekulov (24’st Zuelli), Pecorino (24’st Da Graca), Iocolano (37’st Poli).

A disposizione: Raina, Daffara, Cudrig, Cotter, Lipari, Palumbo, Turicchia, Citi.

Allenatore: Massimo Brambilla.

TRENTO (4-3-3): Marchegiani; Semprini (32’st Simonti), Garcia Tena, Carini, Fabbri; Damian, Cittadino (28’st Mihai), Osuji (15’st Belcastro); Ianesi (15’st Saporetti), Bocalon (15’st Brighenti), Pasquato.

A disposizione: Tommasi, Trainotti, Ferri, Ruffo Luci, Galazzini, Ballarini.
Allenatore: Lorenzo D’Anna.

ARBITRO: Rispoli di Locri (Assistenti: De Vito di Napoli e Morotti di Bergamo. IV Ufficiale: Maggio di Lodi).

RETI: 13’pt Iling-Junior (J), 6’st Pecorino (J).

NOTE: campo in perfette condizioni. Pioggia a tratti durante la gara. Spettatori 250 circa. Ammoniti Barbieri (J), Stramaccioni (J), Osuji (T) per gioco falloso. Calci d’angolo 8 a 2 per il Trento. Recupero 0’ + 4’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE C – Trento, focus sull’avversario: la Juventus Next Gen

TrentoToday è in caricamento