rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Sport

SERIE B – Disastro Südtirol nella prima casalinga, al Druso passa il Venezia

L’autogol di Curto condanna i biancorossi

BOLZANO – Disastro Südtirol contro il Venezia. Nella seconda giornata del campionato di Serie B, la prima ufficiale dei bolzanini tra le proprie mura amiche in serie cadetta, la squadra di Greco si fa rimontare nei minuti finali e incassa una dolorosa sconfitta. Di fronte al Venezia, guidato dall’ex Javorcic, i bolzanini non hanno sfigurato in realtà, portandosi addirittura in vantaggio con Odogwu allo scoccare dell’ora di gioco, salvo poi sgonfiarsi nelle fasi finali del match.

Javorcic non cambia modulo rispetto alle ultime uscite: 4-3-3 con Joronen tra i pali, Zampano, Wisnievski, Ceccaroni e Haps in difesa, Busio Tessmann e Crnigoj a centrocampo con Johnsen, Novakovich e Pierini a formare il tridente offensivo. Greco risponde con lo stesso modulo: Poluzzi in porta, D’Orazio, Curto, Vinetot e De Col in difesa, trio di centrocampo formato da Tait, Pompetti e Nicolussi Caviglia, con Rover, Odogwu e Carretta in attacco.
Nel primo tempo il Südtirol parte bene con Odogwu, con Joronen che al 2’ anticipa in presa bassa il numero 90 locale. Al 7’ palla lunga verso Carretta che prova a involarsi in porta, salvo farsi rimontare da Haps che facilita l’intervento del numero 66 finlandese. Al quarto d’ora cross di Zampano per Tessmann, ma Poluzzi si fa trovare pronto. Al 27’ Zampano serve Pierini in area, ma il tiro dell’ala viene deviato in corner dalla difesa. Alla mezz’ora ci prova Haps dal limite, ma la palla finisce alta. Il Südtirol si rivede al 32’ con un cross di Carretta per Odogwu, che non arriva di poco. La punta ci riprova al 37’: cross di Tait e tiro di Odogwu da posizione defilata, con la palla che termina sul fondo.
Nella ripresa il Südtirol trova il gol del vantaggio: al quarto d’ora cross di Carretta per Odogwu, che di testa trova il gol. Il Venezia non si scompone, e al 21’ ci prova il neo acquisto Pohjanpalo, con Poluzzi che respinge il tiro del finlandese. Al 29’ tiro di Tessmann da fuori, Poluzzi è attento. Al 38’ il pareggio dei lagunari: sponda di Pohjanpalo per Cuisance che batte Poluzzi con un tiro rasoterra e preciso. Il gol tramortisce i bolzanini, che nel recupero vanno addirittura sotto: cross di De Vries, Curto sbaglia l’intervento e devia in rete per il più clamoroso degli autogol.
Nessuna gioia per i biancorossi, che torneranno subito al lavoro per preparare il match di Reggio Calabria di domenica prossima, valido per la terza giornata di campionato di Serie B.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE B – Disastro Südtirol nella prima casalinga, al Druso passa il Venezia

TrentoToday è in caricamento