rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport

SERIE B – Südtirol resiliente e resistente, un buon pari contro l’Ascoli

Termina 2-2 la sfida del Druso tra le due formazioni

BOLZANO – Continua la striscia positiva del Südtirol, che pareggia 2-2 contro l’Ascoli al termine di una partita dalle tante emozioni. Undici i risultati utili consecutivi per i biancorossi, frutto di cinque vittorie e di 6 pareggi. E dire che la partita era iniziata male per i ragazzi di Bisoli, colpiti dopo neanche un minuto dall’acuto di Ciciretti. Eppure il Südtirol non si è perso d’animo ed è riuscito ad agguantare un pari prezioso. Quanto agli undici titolari, l’Ascoli si è presentato al Druso senza Cristian Bucchi squalificato. Al suo posto, Flavio Giampieretti ha schierato l’Ascoli secondo il 3-5-2 tra i pali Guarna, difesa con Quaranta, Botteghin e Simic, in mezzo al campo Adjapong, Caligara, Ciciretti, Eramo e Giordano, in avanti Lungoyi e Dionisi. Bisoli risponde con il 4-4-2: Poluzzi tra i pali, in difesa Curto, Masiello, Zaro e Berra; in mezzo al campo Tait, Nicolussi Caviglia, Carretta e Rover, in avanti Mazzocchi e Odogwu.
Pronti, via e i marchigiani passano in vantaggio: Ciciretti raccoglie palla sulla destra e lascia partire un sinistro a incrociare che non dà scampo a Poluzzi. Gli ospiti spingono con uno stacco di Quaranta su angolo di Ciciretti, ma la sfera termina di poco alta. Il Südtirol si fa vedere al 13’ con una conclusione di Mazzocchi parata da Guarna dopo un rimpallo al limite dell’area ospite. Due minuti dopo, ghiotta chance per la squadra di casa: Mazzocchi lavora una pala difficile e serve Tait, che con il sinistro impegna severamente Guarna che para di piede. Al 29’ ci prova Nicolussi Caviglia con una gran botta dai venti metri, con la sfera che termina di poco a lato. Gli ultimi due pericoli del primo tempo sono equamente distribuiti: al 33’ Ciciretti disegna una bella parabola su punizione, Poluzzi respinge e Curto manda in angolo. Quattro minuti dopo Rover crossa per Odogwu, che manda sul fondo di testa.
Nella ripresa il Südtirol si presenta in campo con più mordente offensivo: al 5’ Nicolussi Caviglia si libera di due avversari e calcia, ma Guarna si fa trovare pronto. Al 12’ il pareggio: punizione dal limite di Nicolussi Caviglia e palla deviata con il braccio da Ciciretti. L’arbitro assegna il penalty e Casiraghi, dagli undici metri, calcia a mezza altezza e batte il portiere avversario. Al 20’ l’Ascoli si riporta in vantaggio: Caligara va per vie centrali e tira in porta. Una sfortunata deviazione condanna il Südtirol, con la palla che finisce in rete. Il Südtirol non muore e a cinque minuti dalla fine trova il gol del definitivo 2-2: punizione di Pompetti dalla sinistra e palla che giunge a Rover, abile a insaccare all’angolino. Il match termina di fatto così, non prima di una ghiotta chance sprecata da Marconi al 49’ su suggerimento di Odogwu.

sudtirol ascoli ii

Il tabellino
 

FC SÜDTIROL – ASCOLI 2-2 (0-1)
FC SÜDTIROL (4-4-2): Poluzzi; Curto (35’ st Pompetti), Masiello, Zaro, Berra (20’ pt Davi); De Col, Tait (35’ st Marconi), Nicolussi Caviglia, Rover, Carretta (1’ st Casiraghi); Mazzocchi (19’ st De Col), Odogwu.
A disposizione: Iacobucci, D’Orazio, Vinetot, Siega, Crociata, Capone, Schiavone.
Allenatore: Pierpaolo Bisoli
ASCOLI (3-5-2): Guarna; Quaranta (1’ st Bellusci), Botteghin, Simic; Adjapong (26’ st Salvi), Caligara, Ciciretti (18’ st Büchel), Eramo, Giordano; Lungoyi (18’ Mendes), Dionisi (26’ st Bidaoui).
A disposizione: Bolletta, Baumann, Falzerano, Giovane, Tavcar, Fontana.
Allenatore: Flavio Giampieretti (Cristian Bucchi squalificato)
ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna
ASSISTENTI: Giorgio Peretti di Verona e Dario Garzelli di Livorno
IV UFFICIALE: Alberto Santoro di Messina
VAR on site: Daniele Chiffi di Padova
AVAR on site: Giovanni Ayroldi di Molfetta
RETI: 1’ pt 0:1 Ciciretti (A), 12’ st 1:1 rigore Casiraghi (FCS), 21’ st 1:2 Caligara (A), 40’ 2:2 st Rover (FCS)
NOTE: cielo sereno, temperatura attorno agli 8°, campo in ottime condizioni. Ricordata la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, utilizzando tra l’altro un pallone dedicato con il colore rosso prevalente. Nell’intervallo sfilata dell’FCS Women. Prima della gara premiato Fabian Tait per le 300 gare in maglia biancorossa.
Ammoniti: 26’ pt Quaranta (A), 31’ pt Zaro (FCS), 42’ Botteghin (A), 11’ st Curto (FCS), 11’ st Adjapong (A), 12’ st Ciciretti (A), 15’ st Mazzocchi (FCS). 15’ st Dionisi (A), 45’ + 3’ st Salvi (A), 45’ + 5’ Pompetti (FCS).
Angoli: 1-3 (1-3).
Recupero: 1’+ 6’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE B – Südtirol resiliente e resistente, un buon pari contro l’Ascoli

TrentoToday è in caricamento