Sport

Salto e combinata slittano in estate, Nordic ski val di Fiemme ha pronto il piano B

Già pronto il piano B con la conclusione dei lavori in primaveraSandro Pertile FIS Race Director: a Predazzo un comitato esperto e capacePietro De Godenz: organizzeremo i test in estate e garantiremo eventi di alto livello

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

La Val di Fiemme è una località simbolo nel panorama dello sci nordico e dagli anni ’90 organizza con successo e professionalità Campionati Mondiali e Coppe del Mondo. In questi mesi lo Stadio del Salto di Predazzo è interessato da importanti lavori di ammodernamento e riqualifica della struttura, resi necessari per l’adeguamento alle norme della Federazione Internazionale in vista dell’appuntamento Olimpico di Milano Cortina 2026. I trampolini fiemmesi sono stati costruiti a fine anni ’80 e ammodernati una prima volta nel 2003: a oggi sono soggetti ad interventi che ne modificano la lunghezza e il profilo, oltre alla ricostruzione della torre dei giudici che con l’arretramento e il prolungamento della struttura non sarebbe stata più efficace nella posizione originale. La realizzazione di queste opere di rifacimento si è rivelata più lunga del previsto, comportando lo slittamento dei test-event di Salto e Combinata Nordica, originariamente in programma per l’11 e 12 gennaio 2025. In casa Nordic Ski Val di Fiemme, comitato al quale non compete la realizzazione e gestione dei lavori, è già attivo il piano B che è stato presentato prontamente alla Federazione e che lascia fiducioso in primis il FIS Race Director del Salto, Sandro Pertile: “L’impianto fiemmese dovrebbe essere pronto nella primavera 2025 e organizzeremo quindi le gare del Grand Prix presso la struttura nell’estate 2025, come parte della nostra serie di gare estive. Si disputeranno gare individuali, Super Team maschili e gare a squadre miste, tutto come previsto. Questo evento ci consentirà di effettuare tutti i test di cui abbiamo bisogno prima dei Giochi Olimpici.

La struttura sarà inoltre aperta agli allenamenti anche durante l'estate del 2025, consentendo alle squadre di allenarsi e testare la nuova struttura” ha ricordato Sandro Pertile, che ci tiene ad aggiungere come: “a Predazzo opera un comitato di grande esperienza, in grado di organizzare Mondiali e Coppe del Mondo da decenni. La Val di Fiemme ha un’ottima conoscenza per quanto riguarda il funzionamento e l’allestimento dei grandi appuntamenti e vi è al comando una squadra di prim’ordine”. Parola al presidente del comitato Nordic Ski Val di Fiemme che gode a livello internazionale di consolidata stima, Pietro De Godenz: “appena saputo dell’impossibilità della consegna dei trampolini per il prossimo inverno abbiamo prontamente informato la FIS e proposto una soluzione per ospitare gli eventi in chiave estiva. La nostra struttura sarà in grado di allestire tutte le gare necessarie in una vera e propria festa delle discipline nordiche, skiroll compreso, assicurando competizioni di Coppa del Mondo di alto livello e preparando il comitato, i nostri insostituibili volontari, la valle e la regione intera ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026”. Info: www.fiemmeworldcup.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salto e combinata slittano in estate, Nordic ski val di Fiemme ha pronto il piano B
TrentoToday è in caricamento