rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Sport

PROMOZIONE – La nuova Alense, il presidente: “Vogliamo giocarcela”

“Siamo molto contenti di mister Manica, lui sa che ha una bella occasione per crescere”

ALA – L’Alense volta pagina. Archiviata la scorsa, sfortunata annata con Samir Hmidi in panchina, il sodalizio biancoceleste si affida alla novità Stefano Manica. A battezzare l’Alense che verrà ci ha pensato il presidente Gianni Debiasi: «Le prime impressioni sono positive, questo gruppo è stato confermato al 99%. Questo dato ha per me un significato molto preciso, a giugno avevamo la rosa al completo. Su tutti, siamo felici della conferma di Filippini: il fatto che resti vuol dire che si sta trovando bene con noi e che ha fiducia. Lui è un giocatore che ama essere competitivo e per noi è un buon segnale che ci indica che siamo sulla strada giusta. Ci rendiamo conto che ci sono squadre più attrezzate di noi, ma vogliamo giocarcela. L’anno scorso non eravamo distanti dalla vetta, poi ci siamo resi protagonisti di un girone di ritorno disastroso. Faremo tesoro dei nostri errori senz’altro, io in queste ultime settimane sto notando un ambiente sereno in cui i ragazzi lavorano bene. C’è sintonia tra lo staff tecnico e il gruppo. Siamo fiduciosi. Siamo molto contenti di mister Manica, lui sa che ha una bella occasione per crescere. Anche se non ha mai allenato una Prima Squadra, è un allenatore con un bel pedigree. Come ho detto, siamo contenti di come sta lavorando, di come si rapporta con noi e con il gruppo squadra. Siamo convinti che farà bene, anche perché potrà contare su Michele Pozzer, che sarà il suo vice. Siamo in buone mani. Stiamo continuando a rinforzarci su tutte le strutture di supporto per garantire la migliore organizzazione possibile. A cominciare dal personale, abbiamo rinnovato anche l’organico “dietro la squadra”. Nell’ultimo anno abbiamo avuto sessanta iscrizioni in più rispetto alla stagione precedente. Intanto noi partiamo con almeno due allenatori per formazione e con preparatori dei portieri dedicati, dai Pulcini alla Prima Squadra. Stiamo per aprire, inoltre, un’importante collaborazione con un preparatore atletico dedicato alle problematiche atletiche dei ragazzi. Non tanto per la Prima Squadra, quanto piuttosto per gli Allievi e per i Giovanissimi sarà una figura di riferimento. Siamo convinti che questa collaborazione possa portare tranquillità all’interno dell’ambiente, perché vogliamo che i nostri giovani atleti crescano correttamente e che ricevano rispose di qualità qualora insorgano problematiche fisiche. Il nome del preparatore? Sarà svelato prossimamente. A proposito del conflitto ucraino, vogliamo porgere la mano ai ragazzi e alle ragazze provenienti dall’Ucraina che stanno attraversando un periodo difficile e drammatico. Chiunque di loro volesse iscriversi alla scuola calcio Alense, lo può fare gratuitamente. Per ora abbiamo avuto quattro richieste (due ragazzi e due ragazzine, ndr)».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PROMOZIONE – La nuova Alense, il presidente: “Vogliamo giocarcela”

TrentoToday è in caricamento