Sport via delle dolomiti

Olimpiadi delle Dolomiti 2026, Rossi e Kompatscher: "Sì ma sostenibili"

Sostenibili, non solo a livello ambientale, ma anche economico: così i due governatori vedono le Olimpiadi sognate da Zaia

Le Dolommiti, patrimonio Unesco tra Trentino, Alto Adige e Veneto

Olimpiadi 2026 sì, ma sostenibili. La proposta del governatore veneto Luca Zaia ha incassato oggi la "disponibilità a mettere a disposizione gli impianti esistenti" da parte dei presidenti delle vicine province di Trento e Bolzano. L'idea, inizialmente respinta dagli stessi Rossi e Kompatscher, è infatti quella di candidare le Dolimiti, a cavallo tra i tre territori, ad ospitare i Giochi invernali del 2026. 

Al termine di un incontro avvenuto oggi, lunedì 26 marzo, a Venezia è stata diffusa una nota nella quale si riferisce del sostegno, con la clausola della sostenibilità, offerto da Trentino ed Alto Adige. La notizia della candidatura sta facendo molto discutere nel Nordest. Non bisogna però dimenticare che si parla anche di Torino e Milano come possibili candidate per lo stesso anno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi delle Dolomiti 2026, Rossi e Kompatscher: "Sì ma sostenibili"

TrentoToday è in caricamento