rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sport Oltrefersina / Via Fersina

Lillehammer: le prime medaglie italiane sono rosa e trentine

Arrivano le prime medaglie per la delegazione azzurra alle Olimpiadi invernali giovanili in Norvegia: Noemi Bonazza sul podio del pattinaggio velocità, Caterina Carpano su quello dello snowboardcross

L'Italia festeggia due bronzi all'inizio della terza giornata di gare di Lillehammer 2016, ed entrambe le medaglie sono un po' trentine. Noemi Bonazza è arrivata terza nel Pattinaggio Velocità, sulla distanza dei 1500 metri, ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali, in corso a Lillehammer. L'azzurra (nella foto YIS/IOC) ha chiuso la prova in 2.05.49, a 1.96 dalla coreana Park Ji Woo, che ha vinto l'oro davanti alla cinese Han Mei. Sesta un'altra giovane promessa trentina Chiara Cristelli, in 2.07.16. Per lei l'emozione è stata doppia: a Lillehammer ha infatti festeggiato anche il suo 18° compleanno.
 
“È stata un’emozione bellissima, non me l’aspettavo – dichiara Bonazza -. Speravo di fare 2’02” e invece alla fine ho ripetuto il 2’05” che avevo fatto a novembre perché la pista non era molto veloce. Quindi, anche per questo, il risultato è stato ancora più sorprendente. Ho vissuto una giornata indimenticabile”. 
 
Caterina Carpano è invece arivata terza nello snowboard cross, dietro la francese Manon Petit e la svizzera Sophie Hediger, al termine di una spettacolare mattinata di gare, che l'ha vista sempre protagonista. L'Italia tocca così quota 4 medaglie agli YOG Invernali, dopo l'argento e il bronzo vinti da Pietro Canzio nel SuperG e nella Combinata.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lillehammer: le prime medaglie italiane sono rosa e trentine

TrentoToday è in caricamento