menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Alessandro Paris

Foto di Alessandro Paris

Festa al Briamasco per Napoli-Chievo: finisce 2 a 0 con reti di Verdi e Tonelli

Lo stadio del capoluogo, gremito in grande maggioranza dai colori del tifo partenopeo, ha potuto applaudire una prestazione convincente degli uomini di Ancelotti, a ranghi quasi completi e già apparsi in ottima forma di fronte ad un Chievo apparso troppo timido e rinunciatario

Un caloroso "arrivederci" al Trentino per il Napoli, che ieri ha concluso il ritiro estivo battendo 2 a 0 il Chievo Verona, in un amichevole allo Stadio Briamasco di Trento al sapore di serie A. Lo stadio del capoluogo, gremito in grande maggioranza dai colori del tifo partenopeo, ha potuto applaudire una prestazione convincente degli uomini di Ancelotti, a ranghi quasi completi e già apparsi in ottima forma di fronte ad un Chievo apparso troppo timido e rinunciatario. Buone notizie arrivano in particolare dal neo-acquisto Simone Verdi, autore del gol che ha sbloccato la gara al decimo minuto con un tiro al volo rasoterra su un morbido suggerimento di Insigne. Qualche preoccupazione per lo stesso Insigne, costretto ad uscire nel primo tempo a causa di un intervento fin troppo deciso del clivense Tanasijevic, assai fischiato dal pubblico. La seconda rete è stata segnata di testa da Lorenzo Tonelli al 41' del secondo tempo. 

A secco invece Milik, ma il centravanti polacco, tra i beniamini del tifo azzurro, era arrivato in ritiro da soli quattro giorni: troppo poco per far emergere la sua qualità in area di rigore. Già una sicurezza al centro della difesa invece Koulibaly, anche lui alla prima uscita stagionale in maglia azzurra. Per il Chievo, una delle poche note positive arriva dal portiere Sorrentino, a 39 anni ancora in grado di salvare la sua squadra da un passivo ben più pesante grazie ad alcuni interventi spettacolari. Nell’intervallo il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, ha consegnato al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, l'Aquila di San Venceslao, a testimoniare un legame importante tra Napoli e Trentino: quello di quest'anno è stato l'ottavo anno consecutivo di ritiro a Dimaro. Il calore e la partecipazione di pubblico del match di ieri, con 3.000 spettatori sugli spalti, è un'ulteriore conferma: per il Napoli il Trentino è una seconda casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento