Mountain Bike, Alpe Cimbra: Team relay tricolore

Rungger, Bacher, Auer, Hanni e Illmer vincono i Campionati Italiani MTB Team Relay XCOLombardia 1 spodestata all’ultimo giro Terzo posto insperato per Piemonte 1 a 1’22’’ dai vincitoriDomani ultima tappa della Coppa Italia Giovanile XCO

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Con la stagione sciistica alle porte, l'Alpe Cimbra si appresta a chiudere nell'arco di questo weekend le competizioni 2020 relative alla mtb, nello specifico al cross country giovanile. Oggi, in una giornata uggiosa e dalle temperature piuttosto rigide, i ragazzi delle categorie Esordienti ed Allievi si sono sfidati a colpi di pedale per la conquista del Campionato Italiano Team Relay per Comitati Regionali XCO. Il percorso di 3.5 km e 150 metri di dislivello ricavato nei boschi dell'altopiano cimbro grazie all'impegno dei dirigenti dello Sci Club Millegrobbe - coadiuvati dalla grande esperienza dei tecnici della società ciclistica SSV Colle della Val Casies e dalla collaborazione della APT Alpe Cimbra e del Comune di Lavarone - ha messo a dura prova gli atleti che hanno trovato un tracciato molto veloce ed in grado di fare molta differenza. Una gara dai risvolti incredibili, che fino all'ultimo ha saputo regalare emozioni. A prevalere è stato il comitato di Bolzano 1 con i suoi 5 alfieri, nell'ordine Daniel Rungger, Hannes Bacher, Sophie Auer, Alexandra Hanni e Matthias Illmer, capaci di chiudere la prova in 1h03'34'', confermando il trionfo del 2019. I ragazzi altoatesini non hanno però avuto vita facile, visto che al terzo passaggio sul traguardo si trovavano in quinta posizione e che alla partenza dell'ultimo frazionista avevano più di un minuto e mezzo da recuperare. A 30'' e con più di qualche rimpianto sono giunti i ragazzi del comitato Lombardia 1, tra le cui fila spiccavano i nomi dei neo campioni italiani Nicolas Milesi e Valentina Corvi, rispettivamente primo e ultima frazionista, oltre a Davide Donati, Marco Guercilena e Arianna Bianchi. I rimpianti sono presto spiegati, perché dopo i primi 4 giri passati al comando, Milesi e compagni assaporavano già il gusto di una medaglia d'oro più che meritata, tolta solo nel finale dai ‘diavoletti’ bolzanini. Infine sul terzo gradino del podio sono saliti gli atleti del comitato Piemonte 1 con nell'ordine Edoardo Renna, Tommaso Bosio, Greta Demichelis, Vittoria Calderoni e Marco Betteo. Un podio che alla vigilia sembrava insperato persino per i diretti protagonisti, ma che con grande spirito di sacrificio hanno saputo ottenere concludendo in 1h04'56'' a 1'22'' dai vincitori. Domani a partire dalle ore 9 fino al tardo pomeriggio, sempre nella splendida cornice trentina dell'Alpe Cimbra a Lavarone, si svolgeranno le gare Esordienti ed Allievi dell'ultima prova di Coppa Italia Giovanile XCO che assegnerà il titolo di campione d'Italia. Gli esperti annunciano un brusco calo delle temperature, ma i giovani ragazzi del cross country con le loro sfide bollenti faranno di tutto per riscaldare l'ambiente. L'Alpe Cimbra è... amica dello sport. Info: www.alpecimbra.it Classifica team relay 1) Bolzano 1 (Illmer Matthias, Bacher Hannes, Rungger Daniel, Hanni Alexandra, Auer Sophie) 01:03:34,316; 2) Lombardia 1 (Donati Davide, Milesi Nicolas, Guercilena Marco, Bianchi Arianna, Corvi Valentina) 01:04:04,814; 3) Piemonte 1 (Betteo Marco, Renna Edoardo, Bosio Tommaso, Demichelis Greta, Calderoni Vittoria) 01:04:56,793; 4) Liguria 1 (Cortesi Carlo, Rolando Joann, Tirasso Emanuele, Rizzo Vittoria, Celestino Marika) 01:05:35,465; 5) Bolzano 2 (Paccagnella Elian, Engele Felix, Pallweber Jana, Hofer Tobias, Auer Anna) 01:05:57,520

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento