Sfuma il sogno olimpico di Innsbruck, Mellarini: "Facciamo le Olimpiadi con Belluno"

I tirolesi hanno bocciato la candidatura di Innsbruck 2026 con un referendum, l'assessore non si dà per vinto: Olimmpiadi delle Dolomiti, ipotesi già al vaglio della Fisi

Dopo le "Olimpiadi dell'Euregio" Mellarini sogna  le "Olimmpiadi delle Dolomiti". Se il referendum che ha visto la maggioranza dei tirolesi (53%) bocciare la candidatura di Innsbruck per i giochi olimpici (nella città austriaca il no ha raggiunto addirittura  il 64%) l'assessore trentino allo sport, che aveva proposto di "agganciare" Trento e Bolzano all'ipotesi delle Olimpiadi austriache nel 2026, ora rilancia con la proposta di ospitare i giochi invenali nelle tre province dolomitiche, Trento, Bolzano e Belluno. Un articolo pubblicato sulle pagine online del Corriere delle Alpi parla di un dialogo già avviato tra l'assessore ed i vertici Fisi: "Gli investimenti sarebbero minimi, le strutture già ci sono" spiega Mellarini. Favorevole anche  il presidente della federazione Sport Invernali: "Un'occasione da non lasciarsi scappare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento