Sport Oltrefersina / Via Fersina

La maglia numero 1 dell'Itas torna a Matey Kaziyski

Torna a Trento dopo un anno ad Ankara il fuoriclasse bulgaro: "non ho mai perso la speranza di tornare, mi sembra di non essermene mai andato". Il presidente Diego Mosna: "E' il simbolo della Trentino Volley, per anni giocatore e società sono stati una cosa sola"

La maglia numero 1 della Trentino Volley, ritirata un anno fa dalla Società, tornerà ad essere indossata "da colui che poteva essere il suo unico e legittimo proprietario" si legge nella nota della società che accompagna l'annuncio del ritorno a Trento di un'altra vecchia conoscenza: "Dopo il rientro dell’allenatore Radostin Stoytchev e del palleggiatore Lukasz Zygadlo, anche Matey Kaziyski ritrova la strada di casa, quella che porta a Trento". Il fuoriclasse bulgaro torna dopo appena dodici mesi di assenza per riprendere il discorso che si era interrotto il 12 maggio 2013 nel giorno della vittoria del terzo scudetto. "Matey è diventato il simbolo della Trentino Volley - ha detto il presidente Diego Mosna - società e giocatore sono stati per tanti anni una cosa sola". Fanno eco le prime dichiarazioni di Kaziyski: "Mi sembra di non essere mai andato via - ha detto - durante l'anno ad Ankara non ho mai perso la speranza di tornare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maglia numero 1 dell'Itas torna a Matey Kaziyski
TrentoToday è in caricamento