Sport

Giro del Trentino, Pozzovivo crea il vuoto su Punta Veleno

L'atleta lucano 29enne ha fatto il vuoto restando da solo in testa dopo i primi tre chilometri della durissima ascesa, ampliando il suo vantaggio sul polacco Sylvester Szmyd (il più immediato inseguitore) fino a 35"

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato nella terza tappa del Giro del Trentino: le incredibili pendenze di Punta Veleno hanno messo in fila tutti i pretendenti al successo finale, incoronando l’impresa di uno strepitoso Domenico Pozzovivo (Colnago-CSF). L’atleta lucano 29enne ha fatto il vuoto restando da solo in testa dopo i primi tre chilometri della durissima ascesa, ampliando il suo vantaggio sul polacco Sylvester Szmyd (il più immediato inseguitore) fino a 35”, vantaggio che ha poi gestito sapientemente fino all’arrivo.

Damiano Cunego ha confermato l’ottima impressione destata nella vittoriosa tappa di mercoledì  a Sant’Orsola Terme difendendosi egregiamente e concludendo terzo con un ritardo di 1'12", che non gli ha consentito di conquistare la maglia di leader (andata a Pozzovivo) ma che lo vede ora secondo in classifica a 25” dal corridore della Colnago-CSF. La partita nella giornata conclusiva del Passo Pordoi si annuncia dunque equilibratisima e molto incerta, con ottime chance anche per il polacco Szmyd  che invece accusa da Pozzovivo un ritardo di 49”.
 
La corsa alle spalle dello scatenato battistrada ha visto tra i protagonisti anche Josè Rujano (che però è calatro nella seconda parte della salita, vedendosi raggiunto e superato da Cunego) nonché Roman Kreuziger, che ha affrontato l’ascesa in modo molto aggressivo finendo poi per pagare sulla distanza la sceklta di un rapporto probabilmente non ideale. Domani la quarta ed ultima frazione del Giro del Trentino, con tappa da Castelletto di Brenzone ai 2239 metri di Passo Pordoi, dopo 177,5 km di pedalate.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro del Trentino, Pozzovivo crea il vuoto su Punta Veleno

TrentoToday è in caricamento