Venerdì, 19 Luglio 2024
L'evento / Folgaria

Europei di corsa a ostacoli: bronzo per il Trentino Loris Pintarelli nella 15km

Folgaria capitale europea dell’ostacle racing con la presenza di oltre 2mila atleti da 30 Paesi nelle varie sfide

Folgaria, sull'Alpe Cimbra, ha ospitato un’entusiasmante settima edizione degli Ocr European Championships, la massima competizione continentale di corsa a ostacoli. La località trentina è diventata per qualche giorno la capitale europea dell’ostacle racing, accogliendo oltre 2000 atleti provenienti da 30 Paesi per sfidarsi nelle varie discipline.

Il bronzo di Loris Pintarelli nella 15km

Un momento di grande soddisfazione per l’Italia e in particolare per il Trentino è stato il bronzo conquistato da Loris Pintarelli nella gara Standard di 15km. Pintarelli ha completato il percorso off-road, disseminato di 40 ostacoli, con un tempo di 1h14'10", piazzandosi al terzo posto e aggiudicandosi la sua prima medaglia élite a livello europeo. 

“Una gara bellissima e davvero sfidante, che ho trovato molto completa sia per il tracciato impegnativo, tra salite e discese, sia per gli ostacoli particolarmente tecnici. Si tratta della mia prima medaglia élite a livello europeo, che si aggiunge ai due titoli italiani 2021 e 2022. Questa vittoria in casa, poi, per me che sono trentino, rappresenta un ulteriore motivo di orgoglio”.

Dominio di Petrova e Lagrand

Gli assoluti protagonisti di questa edizione sono stati Alisa Petrova e Stijn Lagrand, che hanno dominato sia la Short race di 3km che la Standard race di 15km.

- Alisa Petrova (Eosf) ha vinto la 15km con un tempo di 1h31'23", lasciando dietro Sara Bckstrm (Svezia, 1h36'49") ed Elsa Rijpstra (Olanda, 1h40'24"). Nella 3km, ha trionfato con 26'45", superando Helena Schuster (Germania, 29'04") ed Henriette Bardrum (Danimarca, 29'32").
- Stijn Lagrand (Olanda) ha vinto la 15km con 1h13'30", battendo di pochi secondi il connazionale Jesse De Heer (1h13'33"). Nella 3km, Lagrand ha confermato il suo titolo con 21'21", davanti a Jesse De Heer (22'06") e Thibault Debusschere (Belgio, 22'31").

Altri risultati di spicco

- Francesca Dambruoso: la pentatleta ha vinto la categoria Master della 100mt (12 ostacoli), un format che debutterà come nuova disciplina del Pentathlon Moderno alle Olimpiadi di Los Angeles 2028.
- Yuri Prezzi: ha conquistato l’oro nella nuova categoria Adaptive (Para OCR).
- Sara Beggio: argento nella categoria Youth.
- Alberto Miotti: bronzo nella categoria Junior.

Gara a squadre e medaglie Age Group

Nella competizione a squadre, il trio olandese composto da Jesse De Heer, Stijn Lagrand e Joost Oostrom ha dominato, seguito dall’argento del Team Italy (Pintarelli, Savani, Pagnotta) e dal bronzo della Polonia (Kasprzyk, Krl, Boryczka).

Tra le formazioni femminili, la Norvegia (Stlen, Kolst Signy, Leveraas) ha superato Germania (Schuster, Grimm, Hertle) e Olanda (Verheijen, Blom, Rijpstra). Nella categoria Mix, la rappresentativa EOSF ha prevalso su Svezia e Repubblica Ceca.

Gli atleti italiani hanno brillato anche negli Age Group, conquistando numerose medaglie:
- 3km: oro per Francesco Pia (25-29 anni) e Luigi Papiro (50-54); argento per Marina Perazzolo (25-29) e Alessandro Coletta (35-39); bronzo per Fulvio Favaron (30-34).
- 15km: oro per Veronica Callegari (20-24) e Luigi Papiro (50-54); argento per Debora Terrasona (20-24) e Alessandro Coletta (35-39); bronzo per Gioele Guidi (25-29), Davide Gattuso (30-34), Laura Bellomi (40-44), Maria Antonietta Mariani (45-49) e Adamo Marini (55-59).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei di corsa a ostacoli: bronzo per il Trentino Loris Pintarelli nella 15km
TrentoToday è in caricamento