menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiemme 2013: sprint vincente per Russia e Stati Uniti

Sprint vincente per Russia e Stati Uniti, Francia padrona della combinata ai mondiali di sci nordico in val di Fiemme

Gli Stati Uniti conquistano una medaglia d’oro storica nella Team Sprint femminile in tecnica libera. Kiikkan Randall e Jessica Diggins tengono dietro le nazionali svedesi e finlandesi e la Val di Fiemme si tinge di stelle e di strisce, dopo una gara in bilico fino al sesto giro, quando all’attacco veemente della Randall nulla hanno potuto le avversarie. Nella prova uomini, il primo colpo di scena è arrivato in qualifica con l’esclusione della Norvegia di Petter Northug e Paal Golberg.

Un avversario di peso in meno quindi in finale per le 10 nazionali in pista. La gara è rimasta ‘frizzata’ per le prime cinque tornate, finché Russia e Kazakhstan hanno iniziato ad alzare il ritmo. Gli svedesi Hellner e Joensson hanno risposto per le rime, così come i campioni del mondo 2011 del Canada. Al sesto giro, però, Kriukov ha preso in mano la situazione e lo sprint conclusivo con Joensson è andato a favore del russo, per la sua seconda medaglia d’oro a questi Campionati del Mondo della Val di Fiemme. Il bronzo è andato a Poltoranin e al suo Kazakhstan, che al fotofinish ha bruciato Harvey (CAN).

L’Italia oggi ha conquistato due buoni quinti posti con le coppie Piller-Debertolis e Hofer-Pellegrino. Dopo le due prove sprint, oggi allo Stadio del Fondo sono scese in pista le squadre di Combinata Nordica per la prova a squadre. Il salto del mattino, condizionato anche un po’ dalle bizze del tempo, si era risolto a favore del Giappone, davanti a Francia, Norvegia e ai campioni 2011 dell’Austria. Austria che nella gara di fondo è stata in testa per cinque degli otto giri complessivi, finché Norvegia, Francia e Stati Uniti hanno iniziato la bagarre per il podio. Lo sprint finale tra Moan (NOR) e Lamy-Chappuis (FRA) si è risolto in fondo a favore del francese, mentre in terza posizione hanno chiuso gli americani. Per l’Italia è arrivato il settimo posto del quartetto Runggaldier, Michielli, Bauer, Pittin.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento